Article marketing di qualità, pubblica i tuoi articoli inediti per aumentare la popolarità del tuo sito.

Accedi o Registrati

Devi pubblicare articoli sul TURISMO o la CUCINA?

Scopri TurismoeCucina.it, il sito tematico per fare guest post o content marketing con una marcia in più!

Inviando questi dati autorizzi ProdottieServizi.net al trattamento dei tuoi dati ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003.

Traslochi senza stress? Si possono fare!

Categoria: Trasporti Creato 16 Dicembre 2016
Ultima modifica il Martedì, 07 Febbraio 2017 20:32 Pubblicato 16 Dicembre 2016
Scritto da Andrea Visite: 368

Alcune semplici idee efficaci per affrontare un trasloco sereno, specialmente a Roma!

Dice il proverbio "Chi ben comincia è a metà dell'opera" e per un trasloco a Roma o in qualsiasi altra grande città, questo detto racchiude una grande verità, il segreto sta infatti nel cominciare qualche mese prima del fatidico giorno del trasloco, così da arrivare organizzati e senza l'ansia dell'ultimo minuto.

I preparativi del trasloco

Innanzitutto si comincia con il disattivare tutte le utenze della vecchia casa e sottoscrivere i contratti per la nuova, così che al momento del trasloco siano già partite le utenze di luce, gas e acqua. Il secondo passaggio consiste nel procurarsi tutto il materiale utile per il trasloco: scatoloni di cartone resistente e di media dimensione, per evitare scatole troppo pesanti perché cariche di oggetti, scotch sia di carta (per sigillare i cassetti e gli sportelli dei mobili, così che non lascino segni) che di plastica, pluriball, carta, strofinacci o vestiti vecchi per imballare gli oggetti fragili. L'occasione del trasloco può essere un buon momento per decidere di fare un pò di pulizia, quindi, buttare tutti i vestiti che non si indossano ormai da più di 2 anni e che occupano solo posto nell'armadio, così come qualsiasi altro oggetto superfluo, rotto o inutilizzato che ancora permane inutilmente a casa. Questa operazione (che solitamente rimandiamo) ci agevolerà nella lunga e tortuosa preparazione degli scatoloni.

L'imballaggio, il momento clou

E' in questa fase che dobbiamo dare il meglio di noi stessi, dobbiamo essere lucidi, organizzati e metodici. Una volta eliminati tutti gli oggetti e abiti da buttare, ci possiamo concentrare sulla preparazione degli scatoloni, suddividendo gli oggetti per camera (vi sconsigliamo di mescolare nello stesso scatolone oggetti della cucina e del bagno, per esempio, altrimenti quando andrete a sistemare i suppellettili nella nuova casa impazzirete!) e cercando di distribuire equamente i pesi. Una volta riempita ogni scatola e ben sigillata, dovrà essere evidente la scritta che indichi la stanza di appartenenza, una breve descrizione degli oggetti contenuti e se si tratta di cose fragili. Vi consiglio anche di crearvi una breve legenda cromatica per ogni scatolone, dove indicherete con il rosso le scatole che avranno la priorità nell'essere sistemate nella nuova casa, arancione, gli imballi che potranno essere aperti in un secondo momento ed il verde per quelle scatole che potranno essere ordinate anche a distanza di mesi dal vostro trasloco (questo dipenderà dal vostro livello di pigrizia e saturazione da trasloco!). Per evitare appunto lo stress di questo momento, vi consigliamo di partire qualche settimana prima del trasloco (o mese, questo dipende dalla quantità di effetti personali che dovrete imballare), cominciando da tutti gli oggetti che siete sicuri non vi serviranno nelle settimane successive, mentre preparerete una valigia a parte con tutti i vostri documenti e valori, oltre che un paio di cambi, spazzolino e prodotti per il bagno che vi permetteranno di affrontare i primi giorni nella nuova casa, quando sarete sommersi di cose da fare e avrete tutta la vostra vita impacchettata!

Il fatidico giorno del trasloco

Se si tratta di un trasloco a Roma o Milano, a proposito se state cercando una buona ditta di traslochi a Roma, vi posso consigliare Freccia Traslochi dovrete stare attenti alla zona, se ztl, l'azienda di traslochi dovrà essere munita degli appositi permessi. Prestate attenzione che i facchini, leggendo le indicazioni sugli scatoloni, depositino le scatole direttamente nella stanza di destinazione. Ora non vi resta che cominciare ad aprire uno scatolone alla volta (usando il sistema di classificazione per priorità) e studiare attentamente la collozione di ogni singolo elemento, questa fase potrebbe protrarsi per qualche giorno o anche per qualche settimana, sempre a seconda di quanti oggetti avete e di quanta voglia disponete nel riporre ogni cosa nel giusto posto!

Stanchi di pagare per i corsi obbligatori sulla sicurezza?

Se l'azienda in cui lavori o che gestisci investe ogni anno per i corsi obbligatori della sicurezza sul lavoro, o più semplicemnte vorresti aggiornare il tuo personale per metterlo "al passo con i tempi" migliorando così produttività e vendite, allora questa notizia ti farà piacere! Grazie infatti ai fondi paritetici intraprofessionali puoi ottenere un finanziamento totale al 100% e il tutto completamente GRATUITO

Per Informazioni contatta l'Associazione FCS
a questi numeri:
0731 71 05 16 oppure 327 328 52 0

www.formazionesociale.org