Article marketing di qualità, pubblica i tuoi articoli inediti per aumentare la popolarità del tuo sito.

Poltrona Boris: eleganza e minimalismo

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Arredamenti
Pubblicato 25 Ottobre 2018
Visite: 79

La poltrona è da sempre un simbolo universale di relax e comodità. Tornare a casa dopo una giornata molto intensa e trovare davanti ai propri occhi stanchi un luogo dove potersi rilassare senza ulteriori stress e problemi è qualcosa di straordinario. Non è semplice però trovare una poltrona moderna, comoda e che si adatti al luogo in cui si ha intenzione di posizionarla.

Sono moltissime le poltrone presenti sul mercato oggi ma poche riusciranno a competere con la poltrona Boris di Abitastore.  La poltrona Boris, simbolo di contemporaneità, è interamente realizzata in Italia ed è un prodotto di qualità e pregio.

La poltrona contiene, nella sua struttura, quattro cuscini indipendenti rivestiti in tessuto o ecopelle. Storicamente la poltrona è simbolo di relax, legato alla sua funzione essenziale: la comodità. Proprio grazie a questa struttura minimale, la poltrona Boris potrà essere posizionata in qualsiasi luogo della casa: dalla camera da letto alla zona living, dalla cucina alla sala d’attesa. Se abbinata con il divano a due posti Boris, la poltrona darà alla stanza un nuovo senso di modernità che lascerà a bocca aperta gli ospiti.

Lo spazio che potete dedicare alla poltrona Boris di Abitastore non è un problema grazie alle dimensioni contenute che permettono alla poltrona di essere posizionata anche nei luoghi più stretti.

La poltrona Boris si ispira alla Poltrona LC2 Le Corbusier disegnata nel 1929 ed esposta, per la prima volta, nel 1929 al Salon d'automne a Parigi. Questo modello di poltrona lasciò perplessi i visitatori, per il fatto di aver rotto totalmente dagli schemi prestabiliti. Fu infatti una poltrona rivoluzionaria per il concetto e lo spirito del tempo. Le persone, infatti, non erano abituate al concetto del "semplicismo essenziale legato alla funzionalità, e alla forma-funzione", che un pezzo di arredamento, poteva e doveva assolvere ed esprimere.

Ancora oggi l’aurea della Poltrona Boris non si è assopita e continua nelle case e negli uffici di molti di noi. Comodità, relax, modernità e storia sono le parole d’ordine della Poltrona Boris di Abitastore che renderà la stanza un luogo nuovo, elegante e raffinato.

 

Anfibi Militari

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Abbigliamento
Pubblicato 25 Ottobre 2018
Visite: 76

Eravate convinti che ci fosse un solo tipo di anfibio militare, e invece con sorpresa avete scoperto un’ampia gamma. Bene: e ora quale scegliere? Dipende tutto da cosa ci dovete fare: sono un mezzo per delle passeggiate in montagna o nei boschi, o un semplice accessorio cool da sfoggiare con un outfit dedicato? Leggete questa guida per avere delle dritte, e poi andate a comprarli su www.manhattan-militaryshop.com

Niente di superficiale

L’autunno sta arrivando, anche se l’estate prova fino all’ultimo ad imporsi. Magari i vostri anfibi militari hannofatto il loro tempo, ed è ora di prenderne di nuovi. Prima però di comprarli, è bene che vi informiate su che tipo di calzatura cercate in base a quello che ne dovete fare e alle vostre esigenze, oltre che disponibilità economica.

Gli anfibi militari cambiano molto in base ai tagli e a ciò che è stato impiegato per fabbricarli, e in generale si possono raggruppare in tre grandi gruppi: i Jungle, i Deserte i Parade. Gli anfibi militariDesertsono in assoluto i più gettonati e nascono come calzatura adatta ai combattimenti in zone desertiche. La loro colorazione – non va scordato che tutto l’abbigliamento militare deve poter rendere mimetizzabili i soldati – tende al beige o al marrone chiaro, proprio i colori tipici del deserto. Hanno inoltre stringhe molto resistenti e bottoni ben saldi fino alle caviglie, il che consente una buonissima protezione del piede e al contempo, grazie ai suoi tessuti, anche la sua respirazione. Sono molto compatti e solidi, e facilmente trasportabili grazie alla possibilità di agganciarli allo zaino.

I Jungle sono un po’ diversi nella forma, perché hanno una suola più alta e dall’ottima aderenza al suolo visto che è progettata, dal nome, per le giungle e quindi per dei terreni molto scivolosi e poco uniformi. Ci sono diverse tonalità di colore in base chiaramente all’ambiente cui li dovete utilizzare.

Gli anfibi militariParade sono invece quelli che l’industria della moda ha, come dire, “urbanizzato. Ovvero sono gli anfibi resi un prodotto di massa, e sono ben riconoscibili perché sono quelli più diffusi soprattutto tra i giovani: stiamo parlando delle calzature eleganti in pelle nero lucido (ma anche opaco) e che proteggono in città da pioggia e neve, ma sicuramente non sono nati per l’ambito militare (né vogliono raggiungerlo, dal momento che a quello ci pensano i loro colleghi già citati).

Bisogna tenere conto delle misure

Naturalmente – operazione che va fatta per qualunque tipo di scarpa – prima di acquistare gli anfibi militari bisogna verificare che vadano bene, e questa molto spesso è una nota dolente. Tuttavia è necessario capire se il numero scelto degli anfibi militari è troppo stretto o troppo largo, in modo da evitare di danneggiare piede o scarpa. Di solito si opta per una mezza taglia in più rispetto alle calzature sportive (è un’operazione che si fa anche per le scarpe eleganti, soprattutto da uomo e specie se molto “appuntite”) per evitare irritazioni o altri fastidi.

Gli anfibi militari, infatti, proprio per la loro struttura sono molto rigidi e rispetto ad altre calzature impiegano un po’ più di tempo ad “ammorbidirsi” in base al piede che ospitano. Consiglio spassionato: teneteli qualche ora in casa prima di indossarli fuori, per evitare vesciche o irritazioni sulla pelle.

L’importanza della suola

Senza una suola ben fatta e che consenta buona presa e stabilità sul terreno non sarebbero dei veri anfibi militari. Di solito le suole degli anfibi militari sono fatte in gomma, ma sono previste anche alcuni modelli con suole aventi delle piccole dosi di carbonio che com’è noto è un materiale leggerissimo e super resistente.

Una suola al top è quella che non si deforma né si scioglie al contatto con sostanze industriali, e che non vi fa scivolare al semplice contatto con dell’olio. Inoltre deve essere leggera (ecco perché meglio con delle particelle in carbonio) e assicurare sempre una buona aderenza al terreno degli anfibi militari, anche e soprattutto su discese e terreni mollicci, fangosi e paludosi.

 

 

Bouquet da Sposa Particolari: Il Bouquet con fiori di carta

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Matrimoni
Pubblicato 27 Settembre 2018
Visite: 104

Con la carta si possono realizzare bouquet da sposa originali ed unici. I bouquet realizzati con i fiori di carta, al pari dei classici realizzati con i fiori veri, vengono sempre disegnati in armonia con lo stile dell'abito bianco, nonché in linea con i desideri ed i gusti della sposa.

Ispirati ai fiori reali, i fiori di carta risultano essere altamente realistici e curati in ogni minimo dettaglio.

Perché scegliere il bouquet di carta

I fiori di carta sono perfetti per tutte le spose che desiderano un matrimonio abbastanza fuori dagli schemi. Inoltre, in base al tipo di carta utilizzata, è possibile realizzare diversi bouquet, a seconda delle esigenze.

Uno dei vantaggi del ricorrere ai fiori di carta, il luogo di quelli naturali, è che non appassendo, permettono al bouquet di rimanere "fresco" e di conservarsi per sempre.

Inoltre, essendo realizzato a mano da veri maestri, il bouquet di carta, risulterà essere un prodotto unico ed originale. 

Infine, può essere impreziosito con tanti elementi che gli daranno un aspetto meraviglioso. Parlo di perle, strass, gioielli e nastri. In più, perché no, da bottoni, ricami ad uncinetto, fino a spago e juta per i matrimoni in stile country chic.

Esistono diverse tipologie di bouquet di carta, ognuno adatto ad un tipo di sposa. Il più utilizzato è il bouquet da sposa di carta crespa.

Bouquet di Carta Crespa

La carta crespa è forse il materiale che meglio si presta per riprodurre un fiore. Si trova carta crespa di qualsiasi colore, è un materiale facilmente lavorabile e dona al bouquet un aspetto morbido e delicato. Con la carta crespa si può realizzare in maniera realistica, qualsiasi tipo di fiore.

Ma chi sceglie il bouquet di fiori di carta, non cerca una goffa imitazione dei fiori veri. Per essere elegante e raffinato, il bouquet di carta si deve fortemente personalizzare in fase di progettazione e di creazione. Non si deve nascondere che è di carta ma la si deve esaltare. Solo così si potrà dare vita a dei bouquet da sposa particolari, originali, eleganti e bellissimi.

Altri materiali per realizzare bouquet di carta

Sbizzarrendosi con la fantasia, gli artigiani dei bouquet, possono utilizzare anche carta di giornale o spartiti musicali per le loro creazioni. Altre volte è il mix tra tutti i tipi di carta che da il modo di realizzare dei bouquet dall'effetto WOW garantito.

Concludendo, i bouquet da sposa con fiori di carta sono un'alternativa originale ed elegante al classico bouquet di fiori veri. Ma rispetto a questi ultimi possono avere una marcia in più.

Innanzi tutto non sono soggetti alla stagionalità dei fiori, per cui si possono realizzare composizioni con fiori che altrimenti sarebbe stato impossibile reperire. 

Possono essere realizzati in tutti i colori che vuoi: basta prendere la carta giusta.

Possono essere realizzati in qualunque stile: dal country chic a l boho chic, dallo shabby chic al Baroque (quest'ultimo è lo stile di tendenza per il 2019).

Infine, per tutte quelle spose allergiche ai fiori, i fiori di carta sono anti allergici.

Dimenticato qualcosa? Si. Non crediate che i bouquet da sposa di fiori di carta siano fragili...sono molto più robusti di quelli veri e non appassiscono mai.

 

 

Cosa non fare la notte prima degli esami: piccole dritte

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Formazione
Pubblicato 27 Settembre 2018
Visite: 100

La notte prima di un esame all’università è un momento fatidico per ogni studente, a prescindere che sia particolarmente soggetto ad ansia o meno. Questo perché si ha sempre la sensazione di non aver fatto abbastanza e soprattutto si ha paura di non ottenere un bel voto o peggio, di non riuscire a passare la fatidica prova. Ebbene, tutto questo timore si manifesta sempre la notte prima del giorno fatidico, ed è molto difficile da controllare. Per aiutarvi a fare ciò, abbiamo deciso di elencarvi le cose assolutamente da evitare e da non fare la sera prima del vostro esame, in modo da non arrivare stanchi ma bensì più convinti e preparati il giorno dell’appello.

1. Non mangiate pesante

Iniziamo con l’alimentazione, cosa davvero essenziale nella vita di tutti i giorni e soprattutto prima di un momento particolarmente importante come un esame. Evitate di mangiare cibo troppo pesante, come panini farciti, frittura, pizze e così via. Cercate di mangiare più leggero, al fine di non affaticare il vostro stomaco e facilitare quindi la vostra digestione. Insomma, se vi hanno invitato ad un ristorante All you can eat per mangiare sushi, sarebbe bene dissertare l’invito, in modo da evitare inconvenienti e soprattutto insonnia nella notte prima dell’esame.

2. Non toccate libro

Può sembrare un consiglio strano ma è l’errore che commettono moltissimi studenti la notte prima di un esame. Evitate di passare la notte a ripetere oppure a studiare i capitoli che non avete ancora preparato. Quello che è fatto è fatto, e studiare poche ore prima non vi aiuterà ad apprendere di più, anzi, vi porterà a vivere la situazione con ancor più ansia. Chiudete tutti i libri e distraetevi facendo altro, magari facendo una passeggiata con gli amici, oppure stando a letto ad ascoltare musica. Insomma, fate tutto tranne che studiare, per evitare un aumento vertiginoso di stress e paura.

3. Non bevete caffè

Il caffè è un vero nemico della notte prima dell’esame. Questo perché fa aumentare in modo pauroso eccitazione e ansia. La caffeina, infatti, è una sostanza eccitante e che fa rimanere svegli anche i più dormiglioni. Ebbene, sostituitela con una buona dose di tisane o camomilla, in modo da dormire serenamente e senza troppi timori. Facendo diverse ore di sonno, arriverete al giorno dell’esame presso l’università Romania, freschi, più preparati e pronti a dare il meglio di voi.

 

Ristoranti Catering e Prodotti Tipici le Eccellenze di Firenze

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Ristorazione
Pubblicato 18 Settembre 2018
Visite: 112

Firenze è una città che vive di turismo, artigianato e prodotti tipici sia che si parli di cibo che di altri generi di prodotti la qualità e la tradizione con i quali vengono realizzati li rende unici e molto richiesti non solo dagli italiani ma anche dai tanti stranieri che visitando Firenze scoprono l'eccellenza dei prodotti fiorentini e toscani.

Tra le tante eccellenze una parte importante di queste sono rappresentate da prodotti enogastronomici, che si tratti di piccole botteghe, trattorie e ristoranti la qualità del cibo che si può consumare a Firenze è veramente di ottimo livello.

Anche per quanto riguarda le zone collinari del Chianti intorno a Firenze producono alcuni tra i vini più buoni al mondo, questi non solo si possano degustare nelle trattorie e nei ristoranti del luogo ma sono presenti anche in molti menu dei migliori ristoranti di molti paesi stranieri.

Come i ristoranti e le trattorie anche i catering Firenze sono da considerarsi tra i migliori in assoluto, molte aziende di ristorazione praticano questa attività fornendo cibo, bevande e servizio di altissima qualità.

Questo tipo di ristorazione negli ultimi anni si è concentrata moltissimo nel fornire il meglio della qualità spinta dalle molte richieste per eventi, matrimoni e ricevimenti che spesso si tengono in location in città o sulle zone collinari intorno. 

I prodotti tipici e non che vengono serviti sono pari a quelli che si possono gustare nei migliori ristoranti di italia, anche grazie agli eccellenti servizi di catering Firenze negli ultimi anno la città si conquistata il primo posto per quanto riguarda il numero di coppie di sposi stranieri che vengono a celebrare il proprio matrimonio.

A contribuire in modo decisivo a far essere il capoluogo toscano il posto per celebrare il matrimonio più scelto in italia dalle coppie di sposi stranieri non sono solo l'altissima qualità dei servizi di catering Firenze ma soprattutto le molte e splendide location che il territorio fiorentino offre.

Ville d'epoca, Palazzi storici ed in alcuni casi veri e propri monumenti offrono una varietà di scelta unica al mondo per la celebrazione di matrimoni ed eventi di altro genere, a rendere possibile l'opportunità di trasformare queste costruzioni storiche in location per ricevimenti sono proprio i servizi di catering che spesso realizzano con eccellente qualità pranzi e banchetti in luoghi privi di strutture di ristorazione adeguate. 

 

 

Montacarichi a Pavia e provincia: ecco gli impianti evoluti Ma.Ri.Pa.

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Meccanica
Pubblicato 29 Agosto 2018
Visite: 107

Essere un imprenditore “illuminato” e di successo significa conoscere ogni aspetto della propria azienda, non solo le questioni più importanti dal punto di vista commerciale o finanziario, ma anche pratico. Mettere i dipendenti nelle condizioni di lavorare al meglio delle possibilità, fornendo loro macchinari, attrezzature e tecnologie efficienti, significa investire sulla produttività e compiere un passo importante verso l’affermazione e il successo.

Operaio che sale su un montacarichiPrendiamo ad esempio un montacarichi: un impianto di questo tipo è fondamentale per il trasporto da un piano all’altro di ogni genere di carico pesante, ma se in azienda è presente un impianto obsoleto, dagli elevati consumi energetici o peggio ancora con problemi di affidabilità saranno inevitabili le ripercussioni negative sullo svolgimento di molte attività quotidiane (per non parlare dei costi di azionamento e riparazione).

Affidandosi a Ma.Ri.Pa. srl si potrà dire addio ai vecchi e inadeguati impianti: l’azienda si occupa della progettazione, costruzione e installazione di nuovi montacarichi a Pavia e provincia perfettamente calibrati sulle esigenze del business e dotati delle tecnologie più all’avanguardia.

I montacarichi che portano la firma di Ma.Ri.Pa. possono trasportare decine di tonnellate, sfruttando meccanismi di azionamento sia elettrici che pneumatici/oleodinamici; per le industrie e i committenti con esigenze particolari, l’azienda pavese può realizzare inoltre finiture e altri elementi personalizzati. Per informazioni e preventivi: tel. 0382 498538.

 

Firenze Location per Eventi Esclusivi e Personalità Internazionali

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Matrimoni
Pubblicato 21 Agosto 2018
Visite: 101

Firenze è solita essere una location per personaggi famosi e importanti compresi capi di stato di ogni paese, questo avveniva fin dal medioevo quando la città era uno dei centri commerciali e politici più importanti dell'europa.

Ancora oggi le visite di personaggi importanti non si limitano a questioni politiche ma avvengono anche per motivi diversi come occasioni mondane e importanti eventi di vario genere.

Uno degli ultimi eventi che ha visto la partecipazione di importanti personalità è stato un matrimonio extra lusso che si è svolto a Firenze nella prestigiosa location del Teatro della Pergola, oggi Firenze oltre ad essere una delle mete più richieste dai turisti che amano l'arte e la bellezza è anche una delle location internazionali per i matrimoni di lusso.

Sono già molti matrimoni extra lusso a Firenze che hanno visto convenire a nozze miliardari provenienti da tutto il mondo.

Questa ennesimo matrimonio esclusivo ha visto la partecipazione di ben 250 invitati, la maggioranza dei quali provenienti da classi sociali molto ricche tra cui anche una delle figlie dell'attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Le celebrazioni del matrimonio si sono tenute nello storico Teatro della Pergola situato nel cuore di Firenze, la location è stata totalmente allestita per l'occasione e resa idonea ad ospitare un servizio di catering Firenze di altissimo livello.

Gli invitati hanno alloggiato negli esclusivi hotel St.Regis di Piazza Ognissanti e al Four Season di Borgo Pinti, luoghi che nei giorni precedenti al matrimonio sono stati i punti di partenza per le esclusive visite organizzate ai più importanti monumenti della città e ai più lussuosi negozi del centro di Firenze.

La celebrazione di questi eventi a Firenze testimoniano come oggi come nel passato Firenze è una delle mete irrinunciabili per gli amanti della bellezza e dell’arte di qualsiasi classe sociale.

Firenze oltre a personalità di livello internazionale ospita ogni anno milioni di turisti che oltre a poter godere della bellezza della città possono gustare i cibi tipici e gli eccellenti vini della Toscana che oltre che essere serviti durante esclusivi servizi di catering si possono trovare nelle moltissime trattorie e ristoranti presenti nel centro storico della città.

 

Cos’è la fresatura e perché si utilizza

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Industria
Pubblicato 08 Luglio 2018
Visite: 116

La fresatura è una lavorazione meccanica ottenuta tramite l’asportazione di truciolo. Questo tipo di lavorazione può essere impiegata per ottenere diverse tipologie di superfici per mezzo di un utensile a geometria definita che si muove con andamento rotatorio.
L’elevata precisione e la buona finitura delle superfici che vengono lavorate, fanno della fresatura una delle lavorazioni meccaniche più utilizzate in ambito industriale.

Come funziona

La fresatura è ottenuta tramite una macchina utensile detta fresatrice la quale, dopo essere stata attrezzata con delle frese, inizia ad operare, tramite rotazione dell’utensile e traslazione, fino all’ottenimento della geometria desiderata.

Generalmente, la fresatura consta di due diversi tipi di cicli di lavorazione:

- La sgrossatura, ovvero una prima asportazione di materiale, superficiale e grossolana, che dovrà tenere conto del dovuto sovrametallo per la rifinitura eseguita nella fase successiva. La sgrossatura, per essere tale, deve avere le caratteristiche di rapidità ed economicità

- La finitura, ovvero l’asportazione del rimanente sovrametallo. In questa fase si terrà conto delle tolleranze e rugosità stabilite dal disegno tecnico fornito per la lavorazione.

La fresa

Come anticipato nel paragrafo precedente, prende il nome di fresa l’utensile montato sulla fresatrice. Questi utensili hanno la forma di un cilindro e si hanno dei vari denti, detti taglienti, sulla parte esterna.

La distanza tra un tagliente e l’altro indica il passo della fresa, mentre il numero e la disposizione ne va a identificare la tipologia.

Le frese, infatti, possono essere di diverso tipo, ad esempio:

· Frese elicoidali

· Frese a denti sfalsati

· Frese ad angolo doppio

· Frese piane

· Frese a candela

· Frese a smussare

· Frese frontali

Generalmente, maggiore è il numero di taglienti presenti sulla fresa, migliore sarà il grado di finitura della fresatura.

Quando si utilizza la fresatura


Vista la sua duttilità, la fresatura può essere applicata a diverse soluzioni. Oltre che per smussi e spianatura delle superfici, tramite questo processo è possibile ottenere alesature, forature, svasature e filettature. La fresatura risulta essere la miglior lavorazione meccanica adatta all’ottenimento di pezzi che non abbiano una forma geometrica simmetrica. Le sue caratteristiche permettono di utilizzarla per la produzione di campionature o lotti da pochi pezzi, senza incidere in maniera importante sul prezzo finale del prodotto. Grazie al grado di precisione ottenibile e misurabile in micron, questa tecnica risulta molto diffusa come lavorazione di finitura su prodotti semilavorati ottenuti tramite altri tipi di processi meccanici.

 

Fresatura e macchinari a controllo numerico


Le fresatrici sono macchine dalla struttura molto solida e possono essere controllate sia manualmente (fresatrici tradizionali), sia con sistemi computerizzati e vengono dette a controllo numerico o CNC. Le moderne tornerie per poter sostenere le sempre maggiori richieste da parte dei clienti e reggere agli intensi ritmi di lavoro devono dotarsi di fresatrici CNC che, essendo composte da sistemi automatici per la sostituzione degli utensili, permettono di automatizzare interamente il processo produttivo e rendono le lavorazioni ancora più veloci ed economiche.

 

CATERING E PECCATI DI GOLA: LA QUALITÀ AL PRIMO POSTO.

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Eventi
Pubblicato 30 Luglio 2018
Visite: 115

Quando si avvicina un momento speciale per noi, il nostro sogno è che tutto sia perfetto. Un’impresa di catering seria ed affidabile condivide lo stesso desiderio.

Per un evento memorabile, tutto si deve svolgere in modo esemplare: un’elegante sala per accogliere gli ospiti; un servizio eccellente; meticolosa cura nei dettagli; qualità del menù. La vera sfida è selezionare tra decine, o addirittura, centinaia di servizi di catering in salento, per trovare quello che fa al caso nostro; un’impresa per nulla facile, quando non sappiamo da dove cominciare o non abbiamo voci autorevoli che possano darci dei suggerimenti e dei consigli. Una delle possibilità è rivolgersi alle imprese di catering e banqueting, che si occupano dell’organizzazione a 360 gradi, come la scelta della location, l’allestimento e il menù. Un dato certo è che un’impresa di catering qualificata dispone di chef professionisti nella preparazione di piatti unici per grandi o piccole cerimonie ed eventi, mantenendo sempre alta la qualità del menù proposto, anche in presenza di un grande numero di invitati. Ma, prima di affidarsi ad un’impresa di catering, un consiglio utile è quello di provare in prima persona le proposte.

Il primo passo da fare è organizzare una cena “prova” con alcuni invitati, ad esempio gli amici più stretti o, se l’evento speciale è il nostro matrimonio, con i testimoni di nozze, per avere una valutazione attendibile sulla qualità del menù selezionato; un parere esterno è sempre molto utile, così come un confronto tra un catering ed un altro ci aiuterà nella scelta. Nella stessa sede, potremmo valutare anche il servizio, la presenza del personale (preferibilmente in divisa), l’allestimento e la disposizione dei tavoli per il buffet e per il servizio al tavolo, non troppo distanti, né troppo vicini; bisogna tenere a mente che saremo impegnati in molte conversazioni. Inoltre, è bene accertarci della disponibilità di un menù alternativo per gli ospiti che possono avere intolleranze o allergie alimentari.

Fin qui tutto bene? Allora rilassiamoci e godiamoci il giorno tanto atteso.

 

Saldi Estivi 2018

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Abbigliamento
Pubblicato 06 Agosto 2018
Visite: 136

Sono finalmente arrivati in tutta Italia, dalla Sicilia alla Lombardia, dal Veneto alla Campania gli attesissimi Saldi Estivi 2018, in tutte le città grandi come Milano o Roma fin nei comuni più piccoli del Bel paese
Come sempre Parmax.com è in prima linea con moltissime offerte su abbigliamento, calzature e accessori per uomo e donna che puoi visitare QUI.

Un costume da bagno da sfoggiare sulla spiaggia o in piscina o un paio di bermuda o di shorts per un aperitivo con gli amici, in una fresca serata estiva dopo una giornata torrida?

Che si decida di passare l'estate al mare, in montagna o in città i Saldi estivi 2018 porteranno sicuramente qualche acquisto utile o semplicemente quel capo che aspettavi da tempo con pazienza che arrivasse a uno sconto corposo per poterlo finalmente avere nel proprio guardaroba.

Saldi Estivi 2018 per uomo e donna

Niente è più democratico dei saldi! Che tua sia un uomo o una donna adulta, un/a giovane studente/ssa o qualunque professione tu possa svolgere, ti aspettano i Saldi Estivi 2018 con numerose offerte in cui troverai sicuramente qualcosa di tuo interesse.

Amanti dell'avventura, dell'abbigliamento casual o sportivo o, viceversa dell'eleganza, dell'abbigliamento formale e inappuntabile, ti aspettano numerose offerte per moltissimi capi di abbigliamento e accessori, dalle giacche alle borse.

Il termine dei saldi è diverso da regione a regione indicativamente da metà a Agosto fino alla fine del mese, ma probabilmente, per allora, la maggior parte dei consumatori avrà completato i propri acquisti e rinnovato finalmente il suo guardaroba con nuovi e sfavillanti capi che avrà sicuramente sfoggiato durante l'estate.

E tu, che programmi hai per questi Saldi Estivi 2018? Hai già programmato la tua serie di acquisti o ti lascerai guidare dall'istinto e deciderai sul momento?

In ogni caso i Saldi Estivi 2018 ti aspettano, non lasciarteli scappare!

 

I punzoni su misura per le presse piegatrici della tua azienda

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Meccanica
Pubblicato 09 Luglio 2018
Visite: 129

Per lungo, lunghissimo tempo, la piegatura dei metalli è stata eseguita secondo processi esclusivamente manuali: dalla scoperta della metallurgia in epoca preistorica sino all’avvento dell’era industriale, i fabbri hanno utilizzato attrezzi come incudini e martelli per conformare il metallo fino a realizzare il prodotto desiderato.

Lavorazioni complesse di questo tipo, fisicamente impegnative, lunghe da portare a termine e tali da richiedere un ampio bagaglio di conoscenze ed esperienza sono state sostituite, in epoca moderna, dall’impiego di macchinari automatici come le presse piegatrici che eseguono in modo semplice e rapido la piegatura dei metalli.

Rispetto alle tecniche utilizzate dai fabbri, che prevedevano la conformazione dell’oggetto in metallo quando il materiale di partenza si trovava a temperature di migliaia di gradi ed era dunque ancora malleabile, le moderne presse svolgono il loro lavoro di piegatura a freddo.

Operando per mezzo di elevate pressioni su fogli di lamiera, questi macchinari industriali praticamente azzerano il lavoro manuale permettendo di produrre in serie componenti e manufatti di forme e dimensioni precise, con un miglioramento notevole dell’efficienza.

Per funzionare al meglio, è necessario che tali sistemi industriali siano provvisti di stampi e punzoni per presse piegatrici realizzati rigorosamente su misura per la lavorazione da svolgere: scopri sul sito morasrl.it un assortimento ampio e completo di questi prodotti.

 

Quali irrigatori scegliere tra popup statici e dinamici?

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Casa
Pubblicato 28 Giugno 2018
Visite: 143

Gli irrigatori pop-up, o irrigatori a scomparsa, sono una particolare tipologia di irrigatori per l'irrigazione interrata. Questi, infatti, fuoriescono dal terreno spinti dalla pressione dell'acqua annaffinado giardini e prati per poi ritirarsi e ridiscendere al termine della durata del programma o del ciclo di irrigazione, ritornando a fil di terreno e rendendosi quasi invisibili durante il loro non funzionamento.

Gli irrigatori pop-up si classificano in due grandi classi: irrigatori pop-up statici e irrigatori pop-up dinamici, le quali differiscono per molti aspetti.

Conoscere a fondo le funzionalità e le peculiarità di ciascuna classe permetterà di poter mettere in atto una scelta attenta e corretta per l'irrigazione dei propri spazi verdi.

Ricordiamoci che l'installazione del giusto impianto di irrigazione comporta molteplici vantaggi sia dal punto di vista tecnico che dal punto di vista funzionale per la perfetta cura dei vostri giardini.

Su Gogoverde.it si può trovare entrambe le tipologie di irrigatori e molto altro per l'irrigazione del proprio orto o del proprio giardino.

Irrigatori pop-up statici

Gli irrigatori pop-up statici sono costituiti da un corpo di plastica che al suo interno nasconde un pistone e nessuna delle due componenti risulta esser in movimento.

Tali irrigatori risultano essere dotati di due o più ugelli, ovvero i fori da cui fuoriuscirà l'acqua, con getti a piogga naturale oppure con getti polverizzati e, non essendo dotati di possibilità mobile, irrorano la loro area di competenza con un meccanismo ad ombrello.

Gli irrigatori pop-up statici dispongono di un meccanismo di regolazione dell'arco che può esser fisso (in generale con opzione di scelta tra i 90°, 180° e 360°) oppure variabile manualmente (in generale con opzione di scelta tra i 20° e i 360°).

Il principale vantaggio derivante dall'acquisto di un irrigatore pop-up statico è sicuramente da ritrovare nei costi ridotti e nella difficile ostruzione della testina, specie se viene correttamente montato e ricambiato quando opportuno l'apposito filtro. Punto debole di tali irrigatori è, però, la gittata: generalmente questi hanno una bassa gittata limitata entro i 5 metri. Gli irrigatori pop-up statici lavorano con pressioni comprese tra gli 1 e i 3 bar.

Irrigatori pop-up dinamici

Gli irrigatori pop-up dinamici sono anche denominati irrigatori a turbina, in quanto il loro scheletro meccanico si arricchisce di una turbina che permetterà la rotazione del pistone.

Tali irrigatori risultano esser dotati di un solo ugello e anch'essi, come gli irrigatori pup-up statici, saranno dotati di un meccanismo di regolazione dell'arco che può raggiungere la quota di 220°: l'erogatore a scomparsa, una volta arrivato al 220°, tornerà al punto di partenza riseguendo il percorso inverso.

Gli irrigatori pop-up dinamici si dividono in due categorie a seconda del mezzo di lubrificante utilizzato per lubrificare la turbina: esiste una classe che utilizza l'acqua ed una classe che, invece, utilizza l'olio.

Il consiglio è quello di prediligere l'acqua come mezzo lubrificante, altrimenti, in caso di rottura si avrebbe la fuoriuscita di olio sul prato.

Un'altra classificazione viene eseguita prendendo in considerazione il raggio di gittata: esistono infatti irrigatori a turbina a corto raggio per piccole aree (in genere utilizzati in ambienti residenziali) e irrigatori a turbina a lungo raggio per grandi aree (in genere utilizzati in ambienti professionali).

Il punto forte degli irrigatori a turbina è sicuramente il ridotto consumo rispetto agli statici, nonostante ricoprano aree più estese. Questo perchè l'irrigazione non avviene su tutto l'arco, ma a rotazione. Rispetto a quelli statici, gli irrigatori pop-up dinamici hanno bisogno di una maggior pressione per funzionare, di solito superiore ai 3 bar.

Come scegliere l'irrigatore adatto?

La scelta tra un irrigatore pop-up statico e un irrigatore pop-up dinamico dipende esclusivamente dall'area da irrigare.

Se l'area da irrigare è piccola, si consiglia l'utilizzo di irrigatori pop-up statici sia per il basto costo sia per evitare di andare a bagnare aree limitrofe come i marciapiedi.

Al contrario, in caso di una grande area da irrigare, è consigliabile l'utilizzo di irrigatori pop-up dinamici.

 

Accedi o Registrati

Devi pubblicare articoli sul TURISMO o la CUCINA?

Scopri TurismoeCucina.it, il sito tematico per fare guest post o content marketing con una marcia in più!

Inviando questi dati autorizzi ProdottieServizi.net al trattamento dei tuoi dati ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003.

Vacanze al mare per l'estate 2018?

Se stai cercando una meta per le tue vacanze al mare, a Senigallia troverai quello che fa per te! La famosa festa del Summer jamboree anni 50, affascinanti gite in un entroterra ricco di tipicità con castelli, rievocazioni storiche e cucina tipica, una spiaggia di velluto sono solo alcune delle cose che ti faranno vivere momenti indimenticabili con chi ami. Se a tutto questo vuoi unire l'ultimo ingrediente perfetto per trasformare una vacanza indimenticabile in una vacanza da sogno, scegli uno dei migliori hotel a Senigallia: Il Metropol che ti offre 4 stelle di relax in piscine e vasca idromassaggio, parcheggio interno, bici e uno stabilimento balneare oltre all'animazione per grandi e piccoli. Ultima ma non ultima la strepitosa cucina che raccoglie ogni anno i complimenti di tutti gli ospiti che l'hanno provata, recensioni che potrai leggere su Tripadvisor cercando "Hotel Metropol di Senigallia".