Article marketing di qualità, pubblica i tuoi articoli inediti per aumentare la popolarità del tuo sito.

Fai Article Marketing, pubblica contenuti di qualità!

Se stai cercando un sito per pubblicare articoli e aumentare la link building questo è il posto giusto. Ogni articolo pubblicato, se inedito e utile verrà posto in prima pagina interamente tra gli ultimi 12 articoli inviati, ogni articolo mostra sotto il titolo il numero di visualizzazioni che ha ottenuto. Vedrai ProdottieServizi.net tra i siti referral, dentro Google Analytics e in Google Search Console.

Cose che tutti i divorziati devono tenere a mente

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Studi legali
Pubblicato 05 Novembre 2020
Visite: 29

Non importa quali siano le circostanze o quanto possa essere civile il divorzio, il processo è stressante. Anche se in gran parte è fuori dal tuo controllo, il tuo comportamento prima, durante e dopo il divorzio può aiutarti più fluido questo periodo, almeno dal punto di vista emotivo. Può anche aiutarti a guarire e recuperare più rapidamente. Anche il sostegno di un buon legale può aiutarti ed è per questo che dovresti cercarne uno nella tua zona. Se non sai da dove cominciare dovresti digitare sui motori di ricerca “avvocato divorzista verona

Comunque, l'ultima cosa che vuoi fare è aumentare i conflitti durante il divorzio, quindi abbiamo compilato un elenco di cosa esattamente non fare durante un divorzio per rendere il processo un po 'più semplice.

Non ignorare i sentimenti dei tuoi figli

Non ignorare mai i sentimenti di tuo figlio e non permettere a te stesso di credere che i tuoi figli non hanno bisogno di te nella loro vita. Per quanto sia difficile avere a che fare con un bambino arrabbiato per il divorzio, non dovresti mai arrivare al punto che vedere i tuoi figli diventi più doloroso che non vederli. Le conseguenze a lungo termine e l'impatto negativo di non avere i loro genitori nella loro vita superano il dolore emotivo che provi temporaneamente. Sforzati sempre di visitare e trascorrere del tempo con i tuoi figli e ascoltare i loro sentimenti. "I bambini, tutti sono d'accordo, non dovrebbero essere costretti a prendere posizione in caso di divorzio", afferma Fredric Neuman, M.D.

 

Non confondere gli affari con le emozioni

La negoziazione e la mediazione riguardano la soluzione della fine del matrimonio. Cerca di mettere da parte le tue emozioni e di gestire separatamente l'aspetto commerciale del tuo divorzio. Puoi semplificare l'intero processo tenendo sotto controllo le tue emozioni e agendo in modo ragionevole durante i negoziati di risoluzione. Ricorda: più a lungo si trascina, più pagherai in spese legali.

 

Non comunicare con ostilità

A meno che la relazione non sia violenta, se hai figli insieme, dovresti sempre essere disposto a comunicare in modo civile e rispettoso con il tuo ex. Se il tuo ex ti contatta tramite una telefonata, un'e-mail o di persona con la necessità di discutere di una questione relativa al tuo divorzio e al tuo matrimonio, rispondi in modo neutrale e rispettoso. "Inutile dire che è probabile che ci siano recriminazioni e amarezza. È normale che entrambe le persone siano arrabbiate; ma, per quanto possibile, la coppia dovrebbe sforzarsi di continuare a parlare tra loro", dice Neuman. Ridurre al minimo i conflitti renderà il processo più semplice.

Evita di dare la colpa

Non incolpare e non far provare vergogna a nessun altro. Il divorzio è duro per tutte le persone coinvolte, quindi sii coscienzioso dei sentimenti degli altri come lo sei dei tuoi. "Da un punto di vista pratico, chi è in colpa per la fine del matrimonio non ha praticamente alcuna importanza nel plasmare l'esito dei divorzi", Sam Margulies Ph.D.

Non aver paura di ascoltare la verità

A volte le persone possono dirci cosa pensano che vogliamo sentire. Ottieni altre opinioni oggettive su come stai gestendo gli aspetti legali ed emotivi del tuo divorzio. Una volta che hai ottenuto quelle opinioni, non ignorarle se non sono ciò che vuoi sentire.

Non fare mai supposizioni

È importante pensare sempre da soli e non fare mai supposizioni. Non dare per scontato che il tuo avvocato ti abbia coperto legalmente, non dare per scontato che il giudice si pronuncerà a tuo favore, non dare per scontato che il tuo ex sia arrabbiato e intenzionato a distruggerti. Conosci i fatti e basa le tue azioni su di essi.

 

Sette motivi per scegliere uno spazzolino elettrico

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Medicina e Salute
Pubblicato 09 Ottobre 2020
Visite: 137

Chissà quante volte ci siamo posti questa domanda.

Lasciatecelo dire una volta per tutte: sì, gli spazzolini elettrici sono molto meglio!

Se questa affermazione vi ha già convinto, allora date un'occhiata alla Guida al miglior spazzolino elettrico del portale Nnhotempo.it. Al suo interno potete trovare opinioni, suggerimenti, test e recensioni delle migliori marche di spazzolini elettrici come Oral-B e Sonicare.

Sappiamo come alcuni di voi siano ancora dubbiosi.

Abbiamo così raccolto per voi i sette motivi per passare subito allo spazzolino elettrico:

  1. Perché rimuove più placca:
    se vi lavate i denti con uno spazzolino elettrico, in un solo passaggio si spazzola tante volte quanto uno spazzolino manuale riesce a fare nell’arco di un mese. Provate allora ad immaginare la quantità di placca che riuscirete a rimuovere. In questo modo, è possibile evitare brutti disturbi dentali dovuti al tartaro, come le carie o le gengiviti.
  2. Perché è più delicato sulle gengive:
    quando spazzolate manualmente, si rischia di spazzolare con troppa forza. Questo è particolarmente dannoso per le gengive e può aumentare la possibilità di infiammazioni che a loro volta possono causare malattie paradontali. Molti modelli di spazzolini elettrici sono dotati di un sensore di pressione, il quale segnala all’utente, se si sta premendo troppo forte su denti e gengive. Grazie a questa unica tecnologia possiamo prevenire tutti i disturbi citati, diminuendo drasticamente il rischio di gengiviti.
  3. Perché si spazzola più a lungo:
    molte persone che usano uno spazzolino manuale riescono a malapena a spazzolare i denti per i 2 minuti raccomandati. Questo è un grosso problema perché se si spazzola meno di 2 minuti, si rimuove una quantità inferiore di placca. Gli spazzolini da denti elettrici sono dotati di un timer, che aiuta l’utente a spazzolare per il tempo corretto e avvisa quando cambiare quadrante della bocca.
  4. Ideale per chi ha denti sensibili e apparecchi:
    studi hanno dimostrato l’efficacia degli spazzolini elettrici sui pazienti con alterata sensibilità dei denti. Anche le persone che portano apparecchi ortodontici o impianti hanno riscontrato una maggiore facilità ed efficacia nel mantenere una buona pulizia del cavo orale.
  5. Fa divertire i bambini:
    la maggior parte dei bambini trovano più divertente l’utilizzo dello spazzolino elettrico. Alcuni spazzolini più coinvolgenti suonano delle musiche e hanno la forma dei personaggi dei cartoni animati preferiti. È facile allora pensare, come al vostro bambino, l’igiene orale possa trasformarsi da un problema a un passatempo, con la conseguenza di un netto miglioramento della pulizia della propria bocca.
  6. Testine intercambiabili:
    sono disponibili varie testine che soddisfano le esigenze dentali di ogni persona, da quelle specifiche per gli apparecchi ortodontici a quelle speciali per rimuovere le macchie o per massaggiare le gengive. Quasi tutti gli spazzolini elettrici inoltre sono dotati di un promemoria digitale che indica quando è il momento di sostituire la testina.
  7. Può essere molto utile per chi ha una mobilità limitata:
    gli spazzolini da denti elettrici sono ideali per coloro che possono soffrire di condizioni come artrite, SLA o spalla e lesioni alle braccia. A causa della loro limitata mobilità, certi movimenti possono essere complicati. Grazie allo spazzolino elettrico queste persone non dovranno più preoccuparsi della pulizia dei loro denti.
 

Costruzione di edifici antisismici: ecco il Sismabonus Acquisti 2020

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Edilizia
Pubblicato 07 Ottobre 2020
Visite: 56

Il Decreto Rilancio ha introdotto una serie di novità per il settore edile in Italia, tra le quali spicca l’aumento del credito d’imposta dall’85% al 110% per le spese sostenute dalle persone fisiche fino al 31 dicembre 2021 in caso di acquisto di immobili. Il Sismabonus, in effetti, era già stato introdotto dal Decreto 50/2017 ed è stato modificato dalla Legge di Bilancio del 2020.

 

Montanari Green nuove costruzioni antisismiche Fidenza

 

 

Cos’è il Sismabonus Acquisti

Si tratta di una detrazione d’imposta (IRPEF o IRES) concessa sia ai privati che alle società per interventi antisismici realizzati su immobili di tipo abitativo o su quelli utilizzati per le attività produttive.

Il requisito di accesso è l'acquisto di case antisismiche realizzate nelle zone classificate a rischio sismico 1, 2 o 3, a seguito di demolizione e ricostruzione di interi edifici, anche con variazione volumetrica rispetto a quella preesistente, da parte di imprese di costruzione o ristrutturazione immobiliare, le quali, entro 18 mesi dalla conclusione dei lavori, provvedono alla vendita dell’immobile.

La detrazione, spettante agli acquirenti delle singole unità immobiliari, è pari al 75% se la ricostruzione ha comportato la riduzione di una classe di rischio rispetto all’immobile demolito, e all’85% se la riduzione è stata di due classi di rischio.

La detrazione è riferita alle spese sostenute dal 1° gennaio 2017 al 31 dicembre 2021 e va applicata al prezzo riportato nell’atto di compravendita; ma la cifra su cui applicare la detrazione non può superare i 96.000 euro per unità immobiliare; il beneficio fiscale va ripartito in cinque quote annuali di pari importo.

 

Requisiti e adempimenti

Per accedere al Sismabonus Acquisti è necessario che:

il futuro acquirente dell’immobile antisismico sia o un soggetto IRPEF o un soggetto IRES

il venditore dell’immobile sia un’impresa di costruzione o di ristrutturazione immobiliare, o un’impresa che svolga attività di costruzione di edifici antisismici o ristrutturazione, e che esegua direttamente i lavori. Rientrano nella fattispecie anche le imprese immobiliari che affidano i lavori in appalto purché nell’oggetto sociale abbiano anche l’attività di costruzione e ristrutturazione di immobili, così come chiarisce l’Agenzia delle entrate con la Risposta n.279 del 19 luglio 2019

la casa antisismica sia parte di un edificio oggetto di ricostruzione (anche con variazione volumetrica) di un intero edificio precedentemente demolito

l’acquisto dell’unità immobiliare avvenga entro 18 mesi dal termine dei lavori.

 

Oltre a queste verifiche, da parte del futuro acquirente, ci sono anche specifici adempimenti che l’impresa venditrice deve rispettare. Fondamentale, per non rischiare di perdere la detrazione, è la data di avvio del procedimento, cioè quando viene presentato il titolo abitativo per poter partire con i lavori.

Inoltre, l’impresa venditrice deve incaricare in professionista che si occupi della classificazione del rischio sismico secondo il DM 58/2017 del Ministero delle Infrastrutture e Trasporti. Infine, il direttore dei lavori e il collaudatore devono attestare la conformità degli interventi eseguiti al progetto depositato.

 

In che modo i marchi utilizzano gli influencer negli spot televisivi?

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Business
Pubblicato 01 Ottobre 2020
Visite: 51

Mentre ci sono accesi dibattiti su chi si qualifica come "influencer" in un mercato in cui ogni Jaya e Jerry crede di essere un influencer, molti Brands stanno portando in televisione personalità del web. Questa tendenza è molto diffusa tra le agenzie che si occupano di realizzazione spot pubblicitari a Milano. I marketer stanno implementando strategie che indicano in modo sottile le future tendenze del marketing degli influencer. Secondo i resoconti dei media, quest'anno la spesa per gli influencer potrebbe aumentare del 70-100% e, cosa interessante, non è limitata al mondo di Internet. Oggi, ci sono buone probabilità che un volto popolare di un video virale possa apparire anche sullo schermo della TV durante una pausa pubblicitaria. E non ha nulla a che fare con nessun algoritmo "bizzarro".

 

Il fattore di relatività

 

Dhruv Sehgal è il ragazzo della porta accanto. Veer Rajwant Singh è il giovane imprenditore. Akashdeep Arora è l'uomo millenario. Kriti Vij non è qualcuno con cui vuoi scherzare. Poi ci sono le "innocent vibe" di Shayan Roy. Ayush Mehra si presenta come un uomo con la missione di fare la differenza. Questi influencer hanno interpretato ruoli che sono un'estensione della loro personalità web in molti spot televisivi.

 

Ad esempio, Roy è presente con Yuvraj Singh e Rishabh Pant nella campagna televisiva attualmente in onda di Cadbury Fuse, come un giovane appassionato di cricket che sorprende i professionisti con un rapido e divertente ritorno. È un tipo simile alla personalità della vita reale di Roy. Secondo Anil Viswanathan, direttore del marketing (cioccolatini), Mondelez India, “Gli attori sul web hanno costruito personalità uniche per se stessi e utilizzando un volto relativamente noto aiuta il richiamo del marchio. Inoltre, le web star hanno una forte personalità riconoscibile nella mente dei loro follower e interagiscono con loro in modo coerente. Portano un buon mix di freschezza, autenticità e fama per il marchio."



Secondo i marketer con cui BE ha parlato, la relatività è il più grande vantaggio che queste celebrità di Internet portano in tavola. Inoltre, ora invece di guardare i portfolio presentati dai direttori del casting, hanno semplicemente premuto la ricerca su Google.

 

Quick Ride, un'app di car pooling, è un altro marchio che ha lanciato una mega campagna TV con solo star del web. Vikash Singh, vicepresidente (operazioni e marketing) dell'azienda afferma: "Le star del web, in particolare, aggiungono più affinità a un marchio. Hanno anche il potenziale per influenzare le opinioni dei clienti, aumentare la fedeltà al marchio e aumentare le conversioni. La presenza di influencer in quasi tutti i canali dei social media consente una maggiore visibilità per il marchio. Con loro negli spot televisivi, aggiunge più copertura ".

 

Arora, Vij e Mehra sono stati scelti per gli annunci Quick Ride per rivolgersi a un'ampia varietà di segmenti di pubblico che coprono diversi dati demografici, ci dice Singh.

 

Nel recente passato, Uber Eats, Amazon Pay, Sharp TV, Godrej Aer e QuickBooks, tra gli altri, hanno presentato influencer nati sul web nei loro annunci TV.

Luci. Telecamera. Clic.

 

Sebbene portare le star del web negli annunci televisivi possa sembrare un'estensione facile per i marchi, gli esperti pensano che ci siano alcuni livelli in più per quella mossa.

 

Aditi Shrivastava, co-fondatrice di Pocket Aces, è dell'opinione che gli influencer abbiano il vantaggio aggiuntivo di una vasta base di utenti, che non solo diventa un nuovo canale di distribuzione, ma crea anche un ambiente in cui i marchi possono sperimentare vari formati di contenuto. "Utilizzando gli influencer per una campagna di massa, i marchi possono creare teaser solidi. Il coinvolgimento e le reazioni possono essere monitorati in tempo reale. I numeri sono autentici e sanno come integrare tutto questo. Conoscono il business dei contenuti dentro e fuori. "

 

Union Park a Treviso: attivi anche in quarantena!

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Altro
Pubblicato 09 Aprile 2020
Visite: 198

Il momento che l’Italia sta vivendo in queste ultime settimane è sicuramente molto difficile, ma restare a casa e tutelare se stessi e gli altri è la cosa migliore da fare. Molti servizi che eravamo abituati ad usare sono al momento sospesi. Lo stesso Aeroporto Canova di Treviso è stato bloccato e, con esso, anche il parcheggio Union Park situato a soli 100 metri. Ma il team del parcheggio, molto utilizzato da chi viaggia e parte per le proprie vacanze dall’aeroporto del trevigiano, non si ferma neanche in quarantena.

Questo momento di stallo, infatti, rappresenta per Union Park una preziosa occasione per migliorare i propri servizi, introducendo anche qualche novità. Il portale web attraverso il quale è possibile prenotare un posto auto per usufruire del parcheggio custodito è infatti in fase di aggiornamento, per fornire ai clienti una performance online che sia efficiente, rapida e semplice per tutti i futuri viaggi e vacanze che siamo sicuri torneremo presto a programmare.

Una delle ultime news comunicate dal sito di prenotazione spiega anche che da metà febbraio 2020 è possibile prendere accordi con il servizio clienti via e-mail o con una telefonata per accordare e scegliere un prezzo conveniente per soste superiori ai 20 giorni e per tutti coloro che, abituati a viaggiare per lavoro, si trovano con la necessità di dover usufruire dei servizi di posteggio auto regolarmente. Per cui, se avete già in mente qualche lungo viaggio da programmare alla fine di questo periodo di quarantena, potete stare tranquilli!

Il parcheggio Union Park ha scelto di inserire anche delle prese per auto elettriche, in modo tale che, i clienti che dispongono di auto di nuova generazione possano, al loro rientro al parcheggio, trovare l’auto carica, pronta anche per un lungo viaggio di ritorno. Union Park ritiene che sia un segno importante anche per la collettività, per contribuire agli sforzi di sostenibilità e per promuovere i nuovi mezzi di trasporto che prestano attenzione anche a problematiche ecologiche come l’emergenza climatica.

Union Park, insomma, si sta dando da fare anche in questo periodo di difficoltà, pensando già a come soddisfare meglio le richieste dei clienti presenti e futuri. Per saperne di più su questo servizio ed ottenere maggiori informazioni sulle modalità di prenotazione, è possibile visitare il sito internet!

 

Campagna efficace su Facebook ADS

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: ADV Marketing
Pubblicato 27 Marzo 2020
Visite: 192

Realizzare una campagna di successo su Facebook ADS.

Prima di iniziare a investire su Facebook dobbiamo prima di tutto comprendere cosa vogliono i nostri possibili clienti.

Buona regola è intervista i nostri clienti per comprendere cosa gli ha spinto a scegliere i nostri prodotti/servizi ma sopratutto cosa volevano risolvere. Quando troviamo cosa volevano risolvere, troviamo come dobbiamo promuovere.

1 - Campagna Facebook

Ora possiamo andare a realizzare la campagna all'interno di Facebook tramite il Business Manager. Se non lo abbiamo ancora creato, possiamo cercare su Google "Business Manager Facebook" per creare rapidamente un profilo business, questo ci permetterà di creare campagne professionali.

Da qui possiamo gestire facilmente la nostra prima campagna, impostando gli obiettivi da raggiungere (esempio compilazione form contatti) e impostare dove e a chi far vedere il nostro annuncio.

Se ad esempio vendiamo un servizio di assistenza alle aziende, il nostro target sarà una persona mediamente tra i 30 e i 50 anni con una specifica mansione lavorativa. Facebook ci aiuta a colpire il giusto target senza mostrare il nostro annuncio (inutilmente) a persone che potrebbero non essere in linea.

Ora dobbiamo creare un'inserzione dove parliamo dritti al cuore del problema, dobbiamo toccare il "nervo scoperto" così da invogliare la persona a scoprire la soluzione.

2 - Pagina di atterraggio

Una volta che la persona clicca sull'inserzione pubblicitaria deve necessariamente atterrare sulla pagina di atterraggio. Sulla nostra pagina di atterraggio.

Qui presentiamo la nostra soluzione, affermando che noi possiamo risolvergli il problema.

Esistono diversi modi di presentare la soluzione, di norma si utilizza il modello AIDA. Attenzione, Interesse, Desiderio, Azione.

Nel primo punto otteniamo l'attenzione della persona, nel secondo punto gli facciamo comprendere che esiste una soluzione al suo problema, nel desiderio gli facciamo capire che noi siamo la soluzione migliore e alla fine nell'azione gli diciamo di effettuare l'azione (compilazione form o l'azione di chiamarci).

Se hai a disposizioni dei Feedback (recensioni) è consigliato utilizzarle, mettendole prime dell'azione e dopo l'azione, così la persona che visita la nostra pagina, si sente più al sicuro nel compilare il form.

 

Se vuoi saperne di più puoi visitare la nostra pagina dedicata: Landing Page Vincente

 

Il nostro showroom… da sempre la vostra casa!

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Arredamenti
Pubblicato 16 Marzo 2020
Visite: 223

Amare il proprio lavoro, sempre, ti spinge a perfezionare, ad aggiornare, ad essere assetato di conoscenza, di competenza, di novità. E’ per questo che ogni anno, da sempre, rinnoviamo i nostri 2000 metri quadrati di showroom. Perché i nostri clienti, o semplicemente chi ci viene a trovare, possa vedere i nostri prodotti, la cura dei dettagli, l’arte dell’arredare. Vedere da uno schermo è comunque, e sempre, diverso, dal toccare con mano, dall’avere una visione di insieme, dal passeggiare in un ambiente arredato.

Nel nostro negozio di arredamento di Prata di Pordenone è possibile camminare immersi nelle cucine, nelle camere da letto, nei living, diversi per tematica, per materiali, per stili, ma tutti contraddistinti dalla nostra qualità e dal modus operandi di Abita Arredamenti. I mobili e i complementi d’arredo che troverete da Abita Arredamenti, così come i prodotti di Abitastore, sono esclusivamente Made in Italy, frutto di una decennale esperienza con i grandi marchi e con i nostri fornitori di sempre. Ma Abita Arredamenti non è solo uno shop online, una vetrina in cui selezionare un prodotto e metterlo in carrello. Abita Arredamenti è anche consulenza, è affiancamento, è un cammino che amiamo percorrere insieme. Per questo a tutti i nostri clienti vicini suggeriamo sempre di venirci a trovare in negozio, di raccontarci di loro e delle loro case, di pregi e difetti degli ambienti, per capire e pianificare insieme ciò che un giorno la loro casa potrà essere.

I nostri arredatori sono a disposizione con progetti e preventivi sempre gratuiti e sviluppiamo anche progetti in 3D per avere una visione quasi realistica dell’ambiente che volete arredare.

Voi a parole e noi con matita e mouse alla mano.

Vi invitiamo quindi tutti a raggiungerci a Prata di Pordenone, per scoprire i nostri arredi, i nostri marchi, ma anche, e soprattutto, per fare insieme questa parte di viaggio, segnata dai vostri desideri, supportata dai nostri consigli. Non potrà che derivarne l’arredamento che desiderate.

 

Arredamento Industrial Abitastore

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Arredamenti
Pubblicato 16 Marzo 2020
Visite: 206

Lo stile industrial, di cui su Abitastore abbiamo parlato poco tempo, fa rimane in voga per il tutto il 2020, esaltato sempre più da un materiale: il metallo. I metalli infatti, dall’acciaio, ai bagni dorati o argentati, al ferro, all’ottone ossidato donano luce e carattere agli ambienti. Non devono essere eccessivi, nel bagliore e nella quantità, ma devono essere il tocco di luce che esalta il resto dell’arredamento segnato dal legno grezzo, dalla ceramica, dal quell’aurea di antico solo appartenente.

Il metallo può essere l’unico materiale di cui è composto il nostro complemento d’arredo (una lampada, un tavolino, un appendiabiti), come di metallo può essere solo un elemento del nostro mobile (le gambe di una madia, l’inserto di un orologio, la base di uno sgabello).

Nel primo caso possiamo parlare, ad esempio, di complementi d’arredo come le Lettere Appendiabiti Decorative Lettering Scritte, appendiabiti da muro che decorano gli spazi di ingresso, del bagno e della zona notte. La Pera e Mela Ceramica Effetto Metallo Adriani e Rossi è un complemento d’arredo in ceramica smaltata con effetto metallico da appoggio per tavoli, librerie, madie. O ancora la Lampada Ideal Lux Navy può essere realizzata con diffusore in rame, brunito, argento o cromo con interno smaltato bianco.

Ma poi soni infiniti i complementi d’arredo che fanno rivivere il metallo, in una o più delle loro parti costituenti, che riprendono in essi stessi il connubio tra due materiali, siano essi il metallo e il legno, il metallo e il vetro, il metallo e…

La Madia Tyrion in rovere vecchio è una madia moderna, realizzata con quattro piedini metallici diagonali e rovere utilizzando legni di vecchie travi strutturali, cosicché ogni pezzo sia unico nei suoi disegni naturali e nei segni che il tempo ha lasciato negli anni. O ancora l’orologio da tavolo Modello Nido Design Nazzareno Ruspolini con lancette e foglia in rame o lo Sgabello Rocket Connubia Calligaris in stile urban chic con gambe in metallo.

I metalli quindi, ancora per tutto il 2020, avranno un ruolo principe nella decorazione della casa, nelle loro molteplici varianti, esalteranno lo stile industrial nelle decorazioni di tanti complementi d’arredo come lampade, specchi, gambe di tavoli e sedie.

 

Complementi in ceramica: Chianti Arte Ceramica

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Artigianato
Pubblicato 17 Dicembre 2019
Visite: 299

Complementi in ceramica: Chianti Arte Ceramica.

Scegli Chiante Arte Ceramica dove la creatività, la cura dei dettagli e la passione per il design da sempre ne contraddistinguono la produzione di oggetti e complementi in ceramica.

Tra i materiali più usati per realizzare complementi d’arredo per la casa, c’è senza dubbio la ceramica.

Sin da tempi antichi, infatti, sono stati prodotti con questo materiale vasi, centrotavola, portaombrelli, cornici per foto, posacenere, e tanto altro.

Ancora oggi, l’attuale produzione, non manca di proporre delle interessanti creazioni, reinterpretate però in chiave assolutamente moderna.

Pur distribuendo ormai i suoi prodotti in tutto il mondo, l’azienda “Chianti Arte Ceramica” resta sempre una piccola realtà di stampo artigianale, i cui punti di forza sono la creatività, appunto, e l’attenzione ai più piccoli dettagli; oltre che una proficua collaborazione con giovani artisti e designer di talento.

I complementi in ceramica da loro realizzati sono tutti creati a mano e Made in Italy. Unici, di design, fuori dal comune, che donano agli ambienti un carattere e un’indole mai avuta prima. Tutto ciò grazie alle forme, colori, materiali. Ma soprattutto grazie alla possibilità di personalizzazione di ogni pezzo.

Tanti gli oggetti proposti: dai tavoli e sedie realizzati in ferro battuto e ceramica ai portaombrelli. Ancora vasi e centro tavola, e molto molto altro...

Visita il sito per conoscere i tanti prodotti in Pronta consegna. oppure contatta l’azienda per effettuare le tue personalizzazioni !

Link: https://www.chiantiarteceramica.it/

 

Umidificatori a ultrasuoni

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Casa
Pubblicato 17 Dicembre 2019
Visite: 297

Tutti teniamo molto alla qualità dell'aria che respiriamo e per questo facciamo attenzione a respirare quanto meno smog possibile in centro, e adoperiamo eventuali cautele quali la mascherina per quegli ambienti che sono particolarmente inquinati e poco salutari. Quel che non sappiamo invece, o che forse non immaginiamo proprio, è che potrebbe essere inquinata anche l'aria stessa che respiriamo in casa.

In Inverno infatti andiamo ad accendere i riscaldamenti i quali possono immettere polvere e sporcizia nell'aria, mentre in Estate teniamo aperte le finestre consentendo a polveri sottili e smog di accedere all'interno degli ambienti. Per questo motivo, sia durante una stagione che nell'altra, dobbiamo in ogni modo prenderci cura della qualità dell'aria che respiriamo dentro casa. Grazie ai moderni umidificatori a ultrasuoni è possibile ripristinare il corretto livello di umidità nell'aria evitando così di avere disturbi respiratori legati all'aria troppo secca.

Questa è una eventualità che si verifica spesso soprattutto in presenza di bambini, i quali hanno le vie respiratorie più delicate rispetto agli adulti. I deumidificatori a ultrasuoni sono particolari dispositivi che riescono a percepire l’elevata secchezza dell'aria, ed in quel caso intervengono immettendo del vapore acqueo così da ripristinare il giusto livello di umidità che consentirebbe dunque una respirazione più facile e piacevole a tutti. Si tratta Per questo di dispositivi oggi sempre più richiesti, soprattutto delle famiglie in cui sono presenti bambini, ma anche a quelle in cui sono presenti degli anziani.

D'altronde respirare meglio è un piacere di tutti e dunque questo interessante elettrodomestico contribuisce a migliorare il comfort percepito dagli abitanti del nucleo familiare tra le mura domestiche. Sul sito umidificatoreultrasuoni.it è possibile farsi un’idea precisa di quelli che al momento sono i migliori umidificatori a ultrasuoni presenti sul mercato, e comprenderne le caratteristiche tecniche così da poter scegliere in maniera appropriata il modello più adatto alle proprie esigenze.

 

Seggiolini antiabbandono

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Altro
Pubblicato 16 Dicembre 2019
Visite: 248

Molti non si spiegano come sia possibile, ma la verità è che succede sempre più di frequente: neonati e bambini vengono dimenticati in auto dai loro genitori con gravissime conseguenze, come testimoniano purtroppo i recenti fatti di cronaca. E ciò avviene non solo in Estate a causa delle alte temperature, ma anche in Inverno .

Per rimediare, il governo ha pensato di rendere obbligatorio per tutti l’utilizzo dei seggiolini antiabbandono con un apposito decreto, un ottimo allarme anti-dimenticanza per prevenire la morte dei bambini per questo motivo all’apparenza così impensabile.

Si tratta quindi di un dispositivo anti-abbandono che sarà obbligatorio per bambini fino a quattro anni (o fino a 1,50 metri di altezza) e sono previste sanzioni amministrative che vanno da 81 a 326 euro, con la sospensione della patente di guida per e decurtazione di 5 punti della patente.

Per quanto riguarda le funzionalità del dispositivo, molto dipenderà da ciascun produttore e dalla fascia di prezzo del prodotto. Alcuni rilevano la presenza del bambino tramite sensori e inviano un avviso al cellulare se il conducente chiude la portiera e si allontana dall'auto mentre il bambino è ancora seduto sul sedile. Nel caso in cui l'allarme venga ignorato, alcuni dispositivi inviano messaggi anche ai contatti di emergenza.

Altri modelli sono invece collegati ad un tappetino che viene attivato quando il bambino viene posto e successivamente rimosso avvertendo il guidatore, nel caso in cui venga rilevata la presenza del bambino anche a veicolo fermo. Si tratta dunque di una misura necessaria che tutti i paesi dovrebbero imitare, affinché tutti i seggiolini per bambini in commercio integrino un sistema di sicurezza anti abbandono che prevenga le morti innocenti.

Sul sito seggiolinoantiabbandono.net è possibile consultare la normativa anti abbandono, per sciogliere eventuali dubbi in merito, e visionare i migliori modelli attualmente esistenti sul mercato.

 

Quale padella scegliere in cucina?

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Cucina
Pubblicato 15 Dicembre 2019
Visite: 285

La padella è sicuramente uno degli utensili maggiormente adoperati in cucina. Utilizziamo la padella sia per preparare condimenti che per i secondi, ma anche per realizzare primi e piatti a base di pesce. Esistono sul mercato padelle di ogni dimensione, materiale e forma, e per questo è importante riuscire a riconoscere quelle migliori così da individuare anche il modello di padella che maggiormente è in grado di soddisfare le proprie necessità in cucina. Sicuramente quando si decide di valutare l’acquisto di una padella bisogna considerarne il peso, nonché la robustezza e la qualità del materiale impiegato.

Un altro elemento da valutare sicuramente lo spessore del fondo, in quanto questo influisce in maniera importante sulla distribuzione del calore e dunque sulla qualità della cottura dei cibi. Anche il manico è un elemento importante perché garantisce stabilità alla padella, e grazie al rivestimento adeguato non si riscalda eccessivamente durante la cottura.

Dunque esistono diversi elementi da considerare quando si decide di acquistare una padella, soprattutto in funzione del tipo di utilizzo che se ne intende fare e dunque della tipologia di preparazioni da andare ad effettuare. Sul sito padelleincucina.com è possibile trovare una ampia carrellata di padelle di ogni tipo, con esaurienti informazioni circa le caratteristiche di ogni tipologia di utensile, così da aiutarti nella scelta della padella perfetta per te.

Sul sito trovi anche una interessante sezione dedicata alle ricette in padella, uno spazio in cui puoi trovare ispirazione per le preparazioni da realizzare e pensate specificatamente per i vari tipi di padella esistenti in commercio. Liberando la tua fantasia ti sarà facile dare vita a piatti squisiti quanto genuini, realizzati con una cottura sana grazie alla tua nuova padella!

 

Accedi o Registrati

Devi pubblicare articoli sul TURISMO o la CUCINA?

Scopri TurismoeCucina.it, il sito tematico per fare guest post o content marketing con una marcia in più!

Inviando questi dati autorizzi ProdottieServizi.net al trattamento dei tuoi dati ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003.

Sposarsi nelle Marche con Nevio Arcangeli

C'è qualcosa di magico nelle cascatelle di Cagli, nell'orizzonte che si scorge dal Monte Conero ammirando le famose "due sorelle" in Ancona. Nella maestosa Rotonda a mare di Senigallia o della città fortificata di Corinaldo dove i 100 scalini del pozzo della polenta incorniciano i ricordi di numerosi amanti e visitatori. Sono solo i primi luoghi a cui penso delle Marche ma c'è un mondo da scoprire. Di meraviglie ne vedrete ma non vi basterà una sola estate per scoprirla. Sposarsi in questa ridente regione, significa avere a disposizione scenari imperdibili che partono dagli Appennini Marchigiani e si tuffano a 2 ore di strada nella premiata costa Adriatica meta di milioni di turisti.

Se state pensando di sposarvi nelle Marche, il fotografo più conosciuto è Nevio Arcangeli, il fotografo per matrimoni di Senigallia, in Ancona che da anni ha immortalato i ricordi di generazioni di coppie. Vi farà scoprire la meraviglia che si cela nei luoghi delle Marche e nei momenti speciali, del giorno più importante della vostra vita.

Vacanze al mare per l'estate 2020?

Se stai cercando una meta per le tue vacanze al mare, a Senigallia troverai quello che fa per te! La famosa festa del Summer jamboree anni 50, affascinanti gite in un entroterra ricco di tipicità con castelli, rievocazioni storiche e cucina tipica, una spiaggia di velluto sono solo alcune delle cose che ti faranno vivere momenti indimenticabili con chi ami. Se a tutto questo vuoi unire l'ultimo ingrediente perfetto per trasformare una vacanza indimenticabile in una vacanza da sogno, ti suggeriamo lo stabilimento balneare di Senigallia Bagni 49 da Nella, al mare come una volta! In questo stabilimento balneare è stata messa a disposizione per tutti i clienti la prima cucina in sharing gratuita, un servizio unico in tutta Italia.