Article marketing di qualità, pubblica i tuoi articoli inediti per aumentare la popolarità del tuo sito.

Visura PRA sull'usato: una sicurezza in più

Categoria: Concessionarie Auto Moto Pubblicato 19 Novembre 2014
Scritto da Luca Visite: 2083
Risparmiare è un obbligo, ma avere la certezza di aver effettivamente risparmiato è altrettanto importante. Per questo, in un mercato in espansione come quello dell'usato (soprattutto nel settore automobilistico), è fondamentale avere una documentazione adeguata per verificare le caratteristiche del mezzo. Un metro di valutazione utile è la visura PRA, consultabile anche online. Il documento è l'ideale per evitare di dover pagare il debito di qualcun altro: in molti casi, prima che l'auto venga pignorata, il venditore tenta di cederla a qualcuno, omettendo di informare della situazione chi compra. Consultare la visura PRA online consente di evitare questi “incidenti”: oltre a indicare il proprietario del mezzo e le caratteristiche del veicolo, la visura è una cartina fiscale dell'auto che, con uno sguardo, informa sulla situazione presente senza filtri. La visura PRA può essere richiesta direttamente allo sportello dell'Aci, presentando una richiesta formale (il modulo si compila davanti allo sportello). In alternativa, ci si può rivolgere al sito dell'Aci per ottenere una visura PRA online. I costi della visura sono variabili: per questo, l'acquirente può trovare tantissimi siti che consentono di scaricare una visura PRA online, del tutto identica a quella registrata all'Aci. Per richiederla, il compratore dovrà appuntare il numero di targa: digitando questo numero nel pannello di ricerca, in pochissimo tempo si potrà ottenere la visura PRA online, con tutte le informazioni necessarie per procedere all'acquisto. Questo lavoro è già stato fatto se l'acquirente si rivolge al concessionario: in ogni caso, una visura PRA aggiornata è una garanzia per chi acquista, perché può dimostrare in qualsiasi momento di avere le carte in regola. La targa non può essere oggetto di trattativa: i dati sul mezzo devono essere totalmente trasparenti, per dare maggiori garanzie a chi acquista. Nel mercato degli annunci, la truffa è più facile: basta dare un falso nominativo e attirare con un prezzo vantaggioso per far cadere nella trappola il malcapitato acquirente. L'acquisto “in nero” non deve mai essere preso in considerazione e non soltanto per una questione di controlli: chi propone simili pratiche ha qualcosa da nascondere, che si rivela solo dopo l'acquisto dell'auto usata, con notevoli svantaggi per il nuovo proprietario del mezzo.

Accedi o Registrati

Devi pubblicare articoli sul TURISMO o la CUCINA?

Scopri TurismoeCucina.it, il sito tematico per fare guest post o content marketing con una marcia in più!

Inviando questi dati autorizzi ProdottieServizi.net al trattamento dei tuoi dati ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003.