Article marketing di qualità, pubblica i tuoi articoli inediti per aumentare la popolarità del tuo sito.

La differenza tra un olio vergine ed un olio extravergine

Categoria: Prodotti tipici Pubblicato 26 Giugno 2017
Scritto da Matteo Visite: 951

Quando si cerca in un supermercato o su uno shop online un olio d'oliva, ci si imbatte principalmente in due diciture: olio vergine d'oliva e olio extravergine d'oliva. La differenza tra i due tipi deriva dal processo di spremitura delle olive. Infatti, l'olio extravergine viene estratto dalla prima spremitura meccanica e a temperatura controllata fredda delle olive, mentre l'olio vergine dalla seconda spremitura delle olive, anche essa meccanica e a temperatura controllata. Questa differenza si ripercuote nelle proprietà organolettiche dell'olio, che ha una percentuale di acidità inferiore allo 0,8% nell'extravergine, mentre, nell'olio vergine deve essere inferiore al 2%. Alcuni studi anche hanno indicato una leggera perdita di sostanze nutritive e vitamine a causa della ripetuta spremitura.

Oltre a questo, bisogna anche notare che la certificazione di origine di un olio fa la differenza, ad esempio, scegliere un olio extravergine pugliese DOP, invece che un olio pugliese senza attestati, assicura qualità e garantisce la provenienza e i processi sia produttivi sia commerciali controllati del prodotto. In Italia, infatti, il secondo produttore d'olio d'oliva al mondo, esistono solo 41 certificazioni di olio d'oliva extravergine DOP: Denominazione di Origine Protetta e, ad esempio, ne esiste solo una per olio del Salento.

Accedi o Registrati

Devi pubblicare articoli sul TURISMO o la CUCINA?

Scopri TurismoeCucina.it, il sito tematico per fare guest post o content marketing con una marcia in più!

Inviando questi dati autorizzi ProdottieServizi.net al trattamento dei tuoi dati ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003.