Article marketing di qualità, pubblica i tuoi articoli inediti per aumentare la popolarità del tuo sito.

Rompigetto Vigorfluss: un metodo efficace per risparmiare acqua

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Energia ambiente
Pubblicato 17 Febbraio 2018
Visite: 11

Scopri come abbassare la bolletta dell’acqua con i rompigetto Vigorfluss.

Cosa sono i rompigetto Vigorfluss?

La novità tecnologica proposta da Vigorfluss, azienda produttrice di riduttori di flusso o rompigetto, in grado di ridurre considerevolmente i consumi d’acqua ed energia, è adesso veramente alla potata di tutti. Dopo essersi dedicata alla vendita a grandi aziende e strutture ricettive, propone ora una soluzione che può veramente essere utilizzata e acquistata da tutti grazie al suo shop-online. I rompigetto aeratori  si ripagano da soli grazie ala riduzione del costo della bolletta che sono in grado di produrre. Basti pensare che in Italia si consumano in media pro capite 175 litri di acqua ogni giorno. Con Vigorfluss puoi ridurre del 70% i conusmi d’acqua e del 26% quelli dell’energia utilizzata per riscaldare la risorsa idrica.

Vigorfluss propone due sistemi facilmente adattabili a docce e rubinetti.

La proposta per rubinetti consiste nel RA (rompigetto areato)  che riduce la portata fino a 4 litri/min, facilmente adattabile a tutte le ghiere di fissaggio 24m e 22f , sono estremamente igienici, in quanto costruiti con una speciale resina acetalica, senza retina che fornisce al rompigetto una capacità auto pulente ed anti ristagno che evita quindi l’adesione del calcare. La proposta fai da te permette anche ad un ragazzino di installarle. 

La proposta per doccia consiste invece nell’ EBF (erogatore a basso flusso)  interno, che riduce la portata a 7 litri al minuto, soluzione a “scomparsa” estremamente all’avanguardia in quanto l’erogatore si installa all’ interno di tutti i tubi flessibili o nelle docce fisse non andando a modificare il design della vostra doccia. Il funzionamento efficiente è dovuti alla sua molla in acciaio inox che ha la capita di modulare l’ ingresso d’ acqua. 

Ambiente e salvaguardia della risorsa idrica.

Con Vigorfluss aiuti a monitorare ed a risparmiare l’ “oro blu” risorsa spesso trascurata e mal utilizzata. Oggi la situazione delle risorse idriche è estremamente rischiosa basti pensare alla crisi idrica in Sud America, Asia ed Africa per cui contribuire al risparmio di questo bene è quanto mai essenziale. 

 

 

BOMBONIERE PARTICOLARI E ORIGINALI? LA BOMBONIERA CUCCHIAIO!

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Matrimoni
Pubblicato 06 Febbraio 2018
Visite: 86


Ogni evento importante della nostra vita, battesimo, comunione, laurea, ma soprattutto il matrimonio è il momento per eccellenza in cui regalare ai propri ospiti un oggetto importante da tenere come ricordo.

Nonostante con il passare del tempo le mode siano cambiate, l’usanza di donare le bomboniere non è mai tramontata. Una vera e propria indiscussa tradizione che coinvolge tutti, anche le coppie più giovani e moderne.

Il matrimonio, o qualsiasi altro evento importante, richiede grande organizzazione e impegno. Le scelte da fare sono molte e districarsi tra le mille incombenze non è sempre facile. A volte ci si fa aiutare da qualche persona vicina o, nel caso di un matrimonio, si lascia tutto nelle mani di un wedding planner. La scelta delle bomboniere, però, ricade sempre sui protagonisti dell’evento.

La bomboniera è il modo di ringraziare gli invitati che hanno partecipato all’occasione speciale e che si porteranno a casa come ricordo di voi e del vostro grande giorno. Per questo motivo, è importante scegliere bomboniere particolari che rispecchino la vostra personalità e il vostro stile e che in qualche modo vi rappresentino. Una delle prime cose che è opportuna chiedersi è: “ che ricordo vogliamo trasmettere? Vogliamo regalare un oggetto bello, ma poco utile o una bomboniera originale e magari anche pratica?” Ovviamente tutto dipende dai gusti personali, ma di sicuro, negli ultimi anni la tendenza è quella di scegliere degli oggetti che possano essere utilizzati anche nella vita quotidiana. La scelta in questo caso è molto vasta, ma l’obiettivo principale è essere ricordati perciò, perché non scegliere delle bomboniere particolari per chiudere in bellezza e lasciare un dono speciale?

La bomboniera cucchiaio, ad esempio, è una delle idee bomboniere originali più interessanti e versatili. Si può partire dal semplice cucchiaino per gli amanti del caffè da regalare singolarmente o a set da 6, ma ovviamente in una versione più distintiva come il cucchiaino da caffè con appoggio Magic Eme. La particolarità di Magic è uno speciale scanso sul manico che permette al cucchiaio di poggiarsi stabilmente sul bordo della tazzina. Una bomboniera particolare e alternativa che sicuramente stupirà chi la riceve. Se vi piace l’idea del cucchiaio che si appoggia al bordo, ma il cucchiaino da caffè non rientra nei vostri gusti, la linea Magic propone anche il cucchiaio da servizio con appoggio, perfetto per servire il riso o l’arrosto, non scivola nel piatto ed è una bomboniera particolare che verrà apprezzata anche dai più tradizionalisti. Non volete rinunciare alla cucina sana neanche nel vostro grande giorno? Allora le posate da insalata Magic sono la vostra bomboniera cucchiaio ideale! Si appoggiano al bordo e non si perdono nell’insalatiera.

Le bomboniere sono una parte importantissima della vostra cerimonia. Ricordate che vanno regalate a tutti coloro che avete invitato, anche a chi non ha partecipato all’evento e a tutti quelli che vi avranno fatto un regalo. Il consiglio è di non farsi trovare impreparati e prevedere di averne sempre qualcuna in più.

Visita il sito GottiShop e scopri le nostre proposte! Non solo bomboniere cucchiaio, ma tanti oggetti utili per le tue bomboniere particolari. Se preferisci, puoi trovarci anche in negozio a Treviso dove saremo lieti di aiutarti a scegliere la bomboniera giusta per il tuo evento tra tante idee bomboniere originali.

 

Come Istallare Wordpress in 3 passaggi

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Sviluppo siti web
Pubblicato 29 Gennaio 2018
Visite: 72

Vediamo come istallare il più diffuso CMS in 3 passaggi

Panoramica | Cos'è Wordpress

WordPress è un CMS rilasciato nel 2003 ed attualmente è arrivato alla versione 4.9.2.Wordpress è uno dei Cms più versatili e consigliati per la realizzazione di un sito web Moderno e Professionale. Durante il prosieguo di questo articolo, si vedrà come installare il più diffuso CMS al mondo.

1 – Download

Il primo passo da seguire è ottenere WordPress scaricandolo dal sito ufficiale https://wordpress.org/

Acquisito WordPress sarà necessario ottenere uno spazio web per il sito che andremo a creare. Esistono soluzioni a pagamento e personalizzabili. Considerando il nostro scopo di utilizzo, consiglio l’utilizzo di alternative gratuite ,come altervista, per poter effettuare le prove necessarie.

2 – Upload

Ottenuto il dominio, si dovrà caricare (upload) i file di WordPress scaricati sullo spazio internet. È necessario estrarre l’archivio e caricare i file estratti. Un software che potrebbe aiutarci in questa pratica è FileZilla ottenibile al seguente indirizzo: https://filezilla-project.org/ .
Una volta installato FileZilla possiamo connetterci al nostro dominio e gestire i file inserendo nei campi host, nome utente, password e porta, i parametri arrivatici via mail quando si è effettuata la registrazione sul dominio prescelto.

Schermata di Filezilla

 

Una volta caricati tutti i singoli file nel caso fosse presente un file denominato “index.html” occorrerà eliminare tale file poiché contiene la home page a cui non siamo interessati.
Dopo i precedenti passaggi è possibile digitare nella barra degli indirizzi del browser, l’indirizzo del nostro sito e ci ritroveremo davanti alla schermata di benvenuto di WordPress.

Schermata di benvenuto Wordpress

3 – Istallazione

Prima di effettuare l’installazione vera e propria però si dovrà attivare un database sul server. Tale operazione è effettuabile recandosi sul pannello di controllo del provider scelto e nella gestione risorse scegliere “attiva database”. Una volta attivato è possibile visualizzarne le credenziali tramite la voce “Gestisci Database”
Ottenuti hostname, username, password e nome del database si può procedere all’installazione.

Le operazioni da eseguire saranno:

  1. Click sul bottone “Iniziamo”;
  2. Inserimento parametri Database ottenuti in precedenza
  3. Click sul bottone “Eseguire installazione”;
  4. Inserire ultime personalizzazioni quali:
    • Titolo del sito
    • Nome utente di WordPress
    • Password utente di WordPress
    • Email

Se tutto è andato a buon fine vi ritroverete davanti una schermata come la seguente che ci comunica la corretta installazione
Cliccando infine “Login” ed inserendo le credenziali di WordPress scelte poco sopra, sarete entrati nel back-end di WordPress dal quale è possibile iniziare a personalizzare il proprio sito internet.

 

4 tipologie di bomboniere originali per nozze da sogno

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Matrimoni
Pubblicato 23 Gennaio 2018
Visite: 81

Le bomboniere sono un elemento essenziale nella preparazione di un matrimonio. Questo perché rappresentano il ricordo della nostra giornata, che rimarrà per sempre nella mente di chiunque abbia contribuito a rendere speciale la nostra festa, anche semplicemente con la sua presenza. Se cercate delle bomboniere originali ed estrose, affidatevi a delle wedding planner. Queste professioniste, competenti ed esperte nel settore, vi consiglieranno sicuramente la bomboniera più adatta a voi e al tema delle vostre nozze. Potrete contattare wedding planner di Palermo, Roma o qualsiasi parte d’Italia. Basta solo informarsi per bene e scegliere. Volete fare da sole? Ecco 4 tipologie di bomboniere originali per un matrimonio da ricordare.

1. Bomboniere commestibili

Che ne dite di scegliere come bomboniera dei bellissimi vasetti di marmellata fatti da voi? O delle piccole bottiglie di vino? Le bomboniere commestibili sono certamente le bomboniere più apprezzate dagli ospiti di un matrimonio. Potete regalare delle conserve, il miele preparato da voi, un piccolo sacchetto con frutta di stagione, o del cioccolato, se è il vostro cibo preferito. La bellezza di regalare dolci pietanze per un dolce giorno.

2. Bomboniere casalinghe

Anche le bomboniere casalinghe sono molto utili e apprezzate. In questo caso potete regalare delle candele profumate per l’ambiente, o degli utensili particolari ed assortiti per la cucina. A caso, ogni invitato pescherà una bomboniera e potrà scegliere tra coltelli, forchette, cucchiai e chi più ne ha, più ne metta!

. Bomboniere green

Avete “sposato” la causa green e vi piacerebbe regalare delle bomboniere ambientaliste? In questo caso, potete donare dei bellissimi cactus, da tenere in casa e che non richiedono grandi cure; o delle piantine assortite dal significato simbolico. I vostri ospiti senza dubbio apprezzeranno la vostra originalità!

4. Bomboniera di spezie

In una cucina potranno mai mancare le spezie? Certo che no! Un’idea originale per le vostre bomboniere è donare dei piccoli vasetti con le spezie che preferite. Miscela di cannella, curcuma, curry… date ai vostri ospiti la possibilità di scegliere, oppure tirate a sorte. Sicuramente il momento delle bomboniere diverrà davvero divertente durante il ricevimento.

 

3 consigli per acquistare un’auto usata e risparmiare

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Meccanica
Pubblicato 22 Gennaio 2018
Visite: 84

Comprare un’auto usata comporta il più delle volte una spesa ingente, anche se non sempre così esorbitante. Chi necessita di auto di questo tipo, senza dubbio cerca un mezzo che gli permetta il più possibile di risparmiare, sia per quanto concerne il prezzo d’acquisto che per quello di manutenzione. Ma risparmio non significa acquistare prodotti di bassa qualità, bensì effettuare compere con coscienza ed intelligenza. Ma come farlo? In questa guida vi sveleremo 5 consigli per poter acquistare un’auto usata risparmiandopiù di quanto pensate.

1. Acquistate da un rivenditore

Acquistare da un rivenditore vi permetterà di risparmiare sul costo di manutenzione dell’auto. Questo perché, acquistare da un privato può essere utile da un punto di vista economico ma non per quanto concerne la sicurezza del mezzo. Il nostro consiglio è comprare sempre da un rivenditore di fiducia che possa garantirvi al 100% il valore della macchina che andate ad acquistare. Basta cercare nella vostra zona. Ad esempio, se siete salentini, cercati dei rivenditori di auto usate a Lecce e provincia, per poter compiere un acquisto in assoluta sicurezza.

2. Attenzione all’alimentazione

L’alimentazione dell’auto è un altro elemento fondamentale per chi vuole risparmiare. Per scegliere l’alimentazione adatta a voi è importante prevedere quanto e come la vostra macchina verrà utilizzata in futuro. Avete bisogno di un auto che vi permetta di viaggiare o di raggiungere il vostro posto di lavoro molto lontano da casa vostra? Allora è perfetta per voi un’auto alimentata a diesel o GPL, che costa un po’ di più ma che consuma molto poco. Se invece avete intenzione di usare la vostra macchina per brevi tragitti, allora optate per una semplice auto a benzina, più economica all’acquisto.

3. Fate un tagliando dopo l’acquisto

Fare un tagliando dopo l’acquisto vi permetterà di conoscere al più presto gli eventuali problemi che gravano il funzionamento della vostra auto e di intervenire nell’immediato per evitare di aggravare la situazione. Non rispettare le scadenze per quanto riguarda il piano di manutenzione della macchina significa risparmiare all’inizio ma pagare molto di più in seguito. Prendetevi cura della vostra auto e senza dubbio ne gioverà anche il vostro portafoglio.

 

3 caratteristiche delle case in stile americano

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Casa
Pubblicato 19 Gennaio 2018
Visite: 118

Avete comprato da poco casa e avete deciso di arredarla con un stile particolare, che vi distingua da tutti i vostri vicini? Allora potete optare per un arredamento in stile americano, molto semplice, sempre di tendenza e sicuramente molto glamour. Le case in stile americano si differenziano dalle altre per alcune piccole caratteristiche. Vediamo quali.

1. Hanno un open space

Avete presente le case dei classici film americani? Sicuramente avrete notato la presenza di ampi open space, in particolar modo nella zona giorno. La sala da pranzo è spesso unita alla stessa cucina, e conferisce una sensazione di grande spazio in tutto l’ambiente. Inoltre, la cucina è spesso molto estesa ed è caratterizzata da un’isola o ancor più frequentemente, una penisola. Il suo stile è molto moderno, per cui potete scegliere voi il colore che più preferite; mentre la sala da pranzo deve avere al centro un grande tavolo, possibilmente in legno.

2. Salotto ampio

Nelle case americane, il salotto è una delle stanze più utilizzate della casa. Questo si contraddistingue per un ampio divano, spesso in pelle o tessuto, molto imbottito. Inoltre, il salotto può essere unito anche alla cucina e sala da pranzo, separato però, da un alta e imponente libreria oppure da un semplice separé. L’illuminazione dovrà essere maestosa: nelle tipiche case americane, infatti, sono spesso presenti lampadari da parete o a sospensione, strutturalmente complessi ma non per questo poco chic. Sono molto semplici da trovare, basta acquistarli in qualsiasi e-commerce che si occupi di vendita di lampadari online.

3. E la camera da letto?

Le camere da letto in tipico stile americano sono composte da un letto matrimoniale spesso molto alto ed ampio. Inoltre, attenzione a non utilizzare gli armadi! Nelle case americane si utilizza spesso la cabina armadio: una piccola stanza dove riporre vestiti, scarpe ed accessori. Inoltre, non deve mancare mai una bella e comoda poltrona, dove leggere un libro, e i tappeti scendiletto, molto comodi e funzionali. I colori possono essere diversi, la cosa più importante è che richiamino il calore, tipico delle case americane.

 

Calcolo pensione integrativa: a che età bisogna iniziare a pensare alla pensione futura?

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Finanza
Pubblicato 12 Gennaio 2018
Visite: 130

La prospettiva di una pensione sempre più ritardata negli anni e di una relativa retribuzione (contributiva) non sufficiente a coprire quelle che saranno le spese di una vita futura post lavoro, hanno portato molti italiani a valutare il calcolo della pensione integrativa. Il fine è quello di garantirsi un futuro più sereno, soprattutto in un’ottica famigliare. Ma quando bisogna iniziare a pensare al futuro?

Pensione integrativa: calcolo, vantaggi e svantaggi

Effettuare il calcolo pensione integrativa è semplice e rapido, grazie ai diversi tool online, piuttosto il punto cruciale riguarda la convenienza o meno dei fondi pensione.

Meglio mantenere il TFR in azienda o spostarlo su fondo di previdenza? Nel secondo caso, quando bisogna iniziare?

Vista la precarietà del lavoro e del mercato, pensare da subito ad una pensione integrativa è una scelta sicuramente saggia, soprattutto considerando le possibilità di accumulare gli anni validi al pensionamento in un’età ritenuta ancora soddisfacente.

I vantaggi sono quindi facili da identificare, perché di fatto riguardano la possibilità di accumulare un quantitativo di liquidità da riutilizzare, con la maggiorazione degli interessi, una volta passati gli anni previsti dal contratto. I lavoratori dipendenti possono girare sul fondo il proprio TFR, mentre gli autonomi possono provvedere con versamenti mensili o annuali, che in caso di momentanea assenza di liquidità possono essere temporaneamente interrotti.

La scelta più importante consiste nel modo in cui si investono i soldi; se si opta per fondi che investono in titolo di stato si ha una sicurezza di base garantita, ma al tempo stesso rendimenti minimi. Rischiando di più si ottengono maggiori proventi. La decisione è personale.

Altro vantaggio della pensione integrativa è la possibilità di dedurla fiscalmente.

Tra i rischi rinvenuti, come anticipato, c’è la possibilità di vedere ridotto il capitale accumulato in caso di investimenti sbagliati da parte del fondo. Per evitare un simile scenario basta aderire a fondi sicuri oppure optare per una soluzione separata:una parte della pensione da destinare ad investimenti a basso rischio ed un’altra girata a fondi ad alto rendimento.

In linea di massima, con un opportuno calcolo della pensione integrativa e valutando attentamente vantaggi, svantaggi e costi, è sempre conveniente procedere con una soluzione indipendente.

 

Chirurgia Maxillo-Facciale: la chirurgia ortognatica, le fasi di cura

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Medicina e Salute
Pubblicato 12 Gennaio 2018
Visite: 117

Per chirurgia ortognatica,,chirurgia dei mascellari si intende quel ramo della Chirurgia Maxillo-Facciale che consente tramite intervento di correggere le deformità o anomalie dento facciali in modo tridimensionale.

Tali deformità possono essere difetti di chiusura della bocca, di masticazione, oppure il cosiddetto prognatismo, cioè la mascella che protende in avanti con l’arcata inferiore in sporgenza rispetto a quella superiore oppure la mandibola troppo piccola rispetto alla mascella  in tutti i casi, un intervento di chirurgia ortognatica serve a riportare le mascelle dritte in modo da correggere i difetti di chiusura e riportare in asse le due arcate.

Un trattamento di questo tipo è consigliato quando sara' completato lo sviluppo scheletrico , 17-18 anni per le donne e 18-21 per gli uomini;tuttavia, nei casi più complessi, è possibile intervenire anche a partire dai 16 anni di età, ma si parla di chirurgia precoce.

È fondamentale per chi presenta deformità dei mascellari rivolgersi al chirurgo maxillo-facciale in quanto tali anomalie possono comportare disturbi di ampio spettro, che possono estendersi anche a livello respiratorio, oltre che masticatorio e posturale.

I sintomi più comuni per cui è necessario rivolgersi allo specialista sono: l’eccessiva crescita della zona inferiore del viso, in corrispondenza del mento, con il verificarsi del morso inverso; viceversa, lo slittamento del mascellare verso l’interno che provoca il cosiddetto mento sfuggente e che determina un eccessivo spazio tra gli incisivi superiori ed inferiori. Altri sintomi riguardano vari tipi di asimmetrie dento-facciali, più o meno gravi a seconda del grado di deviazione dei mascellari, così come altri tipi di alterazioni, tra cui il morso profondo, con gli incisivi superiori che vanno a coprire completamente gli incisivi inferiori, e il morso aperto, con la chiusura della bocca solo a livello dei molari. Queste ultime due anomalie possono essere corrette efficacemente tramite ortodonzia, senza il bisogno di intervenire chirurgicamente.

Le fasi di cura

Come abbiamo visto, esiste un gruppo di patologie, o anomalie dento-facciali, che derivano da un’alterazione della crescita dell’individuo e che si manifestano in particolare a livello dei mascellari.

La soluzione terapeutica per correggere questo tipo di anomalie e deformità è rappresentata da un trattamento combinato di ortodonzia pre-chirurgica che serve a predisporre i denti al successivo spostamento dei mascellari, e chirurgia ortognatica.

Oggi è possibile aderire al programma del Dott .Giuseppe Spinelli denominato surgery- Early che vuol dire che la terapia ortodontica pre chirurgica sarà estremamente breve.

Questa soluzione è estremamente efficace in quanto consente di ottenere un significativo miglioramento sia dal punto di vista funzionale, sia sotto il profilo morfologico/estetico.

Correggendo l’occlusione dentale,  viene corretto tutto il sistema masticatorio e di conseguenza posturale, in modo che il paziente può trarre benefici non solo per quanto riguarda la bocca, ma per tutto il corpo a livello scheletrico e posturale. Inoltre, riportando in asse i mascellari, tutto il profilo del volto e della persona viene valorizzato in quanto vengono corrette le alterazioni dei reciproci rapporti tra i vari componenti dello scheletro facciale.

Anestesia: generale con degenza di 1 notte.

Guarigione: gonfiore per 10/15 giorni.

Per parlare con lo specialista rivolgersi al Dott. Giuseppe Spinelli, Direttore di Chirurgia Maxillo Facciale presso l’Azienda Ospedaliero-Universitaria Careggi di Firenze.

Info: www.giuseppespinelli.it

 

Massaggio anticellulite fai-da-te: 3 consigli

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Centri benessere
Pubblicato 11 Gennaio 2018
Visite: 122

Come realizzare un massaggio anticellulite fai-da-te in 3 mosse. Il massaggio è una delle terapie più efficace per sciogliere i tessuti adiposi.

Il massaggio anticellulite può essere un rimedio essenziale per combattere la tanto odiata buccia d’arancia. Come saprete, la cellulite è una fastidiosa depressione della pelle che si presenta a causa di diversi problemi, tra cui quelli ormonali, uno stile di vita poco sano e un’alimentazione sbagliata. La cellulite si manifesta in due zone in particolare: cosce e glutei. Se avete voglia di far sparire magicamente la buccia d’arancia che tanto affligge il nostro corpo, leggete questa guida e seguite i nostri 3 pratici consigli.

1. Procuratevi l’occorrente

Per eseguire un massaggio anticellulite, è fondamentale procurarsi degli asciugamani, un olio essenziale, una crema ed un gel. L’olio essenziale può essere di mandorla o rosmarino in quanto particolarmente idratanti per la pelle. Il massaggio va eseguito almeno 2 o 3 volte a settimana, e sotto la doccia in quanto la pelle è più predisposta al trattamento. E i risultati saranno davvero veloci.

2. Iniziate con il trattamento sulle cosce

Il trattamento inizia mettendovi sedute. Dopodiché prendete un po’ di olio essenziale e riscaldatelo tra le mani. Cospargetelo sulle vostre gambe partendo dalle caviglie fino ad arrivare all’inguine, dal basso verso l’alto. Nel momento in cui fate questo movimento, cercate di esercitare una certa pressione sul muscolo. Eseguite dei movimenti circolari partendo dalla caviglia fino al ginocchio e date dei pizzicotti alla zona particolarmente colpite. Questi movimenti possono essere effettuati su ogni zona delle cosce, ma anche sui vostri piedi, se preferite.

3. Passate ai glutei

Eseguire il massaggio anticellulite sui glutei è ancora più semplice. Prendete un po’ di olio essenziale e riscaldatelo tra le mani. Successivamente cospargetelo sul gluteo e iniziate ad effettuare dei movimenti circolari. Dopo, passate ai pizzicotti nelle zone particolarmente colpite e ritornate ad impastare il gluteo aumentando d’intensità.

Se volete imparare ad effettuare questo tipo di massaggio in modo professionale, potete frequentare delle scuole altamente specializzate in massaggi. Se vivete in Puglia, ad esempio, potete cercare questo corso di massaggio a Brindisi e iscrivervi per imparare tutti i segreti per sconfiggere la buccia d’arancia.

 

FocusFad.it: online il nuovo sito e le nuove Fad!

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Formazione
Pubblicato 10 Dicembre 2017
Visite: 221

Finalmente online in una nuova versione totalmente aggiornata il sito di Focus Fad, Provider Standard ECM dal 2014, promoter di eventi, attività e corsi di formazione ECM specificatamente indirizzati ai professionisti del settore della sanità: medici, psicologi, psicoterapeuti, terapisti occupazionali, fisioterapisti e assistenti sociosanitari, con l’obbligo di compiere un aggiornamento periodico delle competenze e delle conoscenze teoriche come sancito dalla Commissione Nazionale ECM.

È così che Focus Fad risponde in maniera forte e chiara alle direttive indicate dal Programma Nazionale ECM che, a partire dal 2002, lancia un forte messaggio sulla deontologia e la formazione professionale di  chi opera nell’ambito della salute e della medicina, nonché della riabilitazione e dei servizi alla persona.

Focus Fad mette dunque in campo un vasto programma di aggiornamento, che comprende corsi di formazione a distanza FAD, RES e FSC; i profili ascrivibili ai corsi ECM di formazione a distanza, corsi residenziali e di formazione su campo sono diversi e coprono un ampio range di competenze, in quanto l’offerta formativa di Focus Fad si contraddistingue per essere multidisciplinare e ultraspecialistica.

Nell’Area Riservata è possibile visualizzare tutte le FAD attive per il 2018: “Neuropsicologia delle funzioni esecutive: strumenti di valutazione e tecniche riabilitative” (abbinato al Training riabilitativo delle funzioni esecutive, acquistabile con lo sconto del 50% utilizzando il coupon a disposizione sul sito); “Il setting domiciliare: adattare l’ambiente e renderlo nuovamente utilizzabile”; “Gestione degli aspetti psicologici nelle malattie croniche neurodegenerative”; “La riabilitazione a domicilio: la fase di valutazione”; “Adolescenti digitali. Dipendenza dal web e condotte devianti”; “Neuropsicologia della memoria: strumenti di valutazione e tecniche riabilitative”.

Chi desidera partecipare ai corsi, può iscriversi direttamente sul sito FocusFad.it ed usufruire degli sconti previsti per l’offerta abbinata ai training riabilitativi tramite i numerosi coupon che sono messi a disposizione.

Inoltre, Focus Fad rende disponibile sul proprio sito un vasto supporto di risorse gratuite, che possono essere liberamente scaricate, comprendenti software opensource, repertori e ausili artigianali, una piccola utility per il calcolo dei crediti, e-book tecnici e dispense, diverse applicazioni e release realizzate dal Centro di Riabilitazione AXIA di Bologna, partner ufficiale di Focus Fad insieme alla web agency DMlogica, alla Onlus Fisioterapisti Senza Frontiere e al progetto ProRad dei Tecnici Sanitari di Radiologia Medica.

Cosa aspetti? Visita subito il nuovo sito FocusFad.it e non perdere mai l’occasione di aggiornare il tuo know-how!

 

5 consigli per pubblicizzare il vostro sito web

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Web Marketing
Pubblicato 30 Novembre 2017
Visite: 178

Avete intenzione di creare un sito web ma non avete idea di come pubblicizzarlo? Niente paura, non è così difficile: serve solo tempo e tanta pazienza. Innanzitutto, però, è importante fare una premessa: se avete voglia di creare un sito, sarebbe meglio affidarsi a degli esperti del settore che si occupino professionalmente di grafica e contenuti. Ad esempio, esistono delle agenzie specializzate in realizzazione siti web Lecce , Torino, Napoli e tante altre città d’Italia. Basta solo fare un’accurata ricerca e scegliere quella più adatta a voi.

Detto ciò, se invece volete sbrigarvela da soli, ecco 5 consigli per pubblicizzare il vostro sito web in maniera semplice ed efficace.

1. Usate i social network

I social sono uno strumento molto importante per attirare nuovi potenziali clienti. Sfruttateli appieno! Potete creare una pagina su Facebook o Google+, oppure potete aprire un profilo su Twitter o LinkedIn. Creare delle pagine e pubblicare dei post attinenti alla vostra attività, servirà a farvi conoscere e ad attirare facilmente una potenziale clientela.

2. Create delle newsletter

La newsletter serve ad instaurare un rapporto duraturo con il cliente e lo stimola a ricordarsi di voi. Attraverso una newsletter efficace si può informare il cliente di eventuali novità che avete intenzione di proporre, oppure potete parlare di offerte e buoni sconti che eventualmente attirino l’attenzione e l’acquisto. Siate semplici ma accattivanti e i risultati presto arriveranno.

3. Fate dei video su YouTube

Anche YouTube è una eccellente fonte di traffico. Basta semplicemente creare dei video ad hoc dove mostrare chi siete e ciò che offrite, ed il gioco è fatto! Attenzione però: una volta pubblicato il video su YouTube, stimolate l’utente a visitare il vostro sito o ad approfondire l’argomento che avete trattato. In caso contrario, rischiereste di non ricevere alcuna visit>

4. Create dei contenuti di valore

L’unico modo per bloccare l’utente nel vostro sito è creare dei contenuti di qualità. Siate originali! Proponete dei contenuti informativi e non solo pubblicitari e cercate di stimolare gli utenti ad approfondire determinati argomenti, magari chiedendo loro di farvi visita nel vostro negozio o azienda. Cadere nel banale può essere un grosso errore. Quindi attenzione.

5. Utilizzate siti di social news

Questi siti permettono di generare traffico sul vostro sito web, pubblicando semplicemente dei contenuti informativi ma anche intriganti. Basta cercare accuratamente dei siti affidabili iscriversi pubblicare dei testi o articoli che trattino argomenti di sicuro interesse e di cui avete stretta padronanza. Il resto lo faranno gli utenti leggendo e, se incuriositi, visitando il vostro sito.

 

Finanza Moderna, Quale Futuro per le Criptovalute

Valutazione attuale:  / 0
Categoria: Finanza
Pubblicato 30 Novembre 2017
Visite: 155

Nonostante la finanza moderna non ha una grande correlazione con il mondo reale in alcuni casi anche questa deve adeguarsi.

Il caso specifico delle criptovalute è un classico esempio di come a volte l'economia reale, se così possiamo considerare le monete virtuali nate con l'avvento di Internet, riesca ad imporsi nel mondo della finanza e degli investimenti finanziari.

L'esempio più famoso delle criptovalute è il Bitcoin, questa moneta virtuale è paragonata da molti all'oro 2.0, si tratta della criptovaluta più utilizzata al mondo e la sua valutazione in riferimento al dollaro é monitorata costantemente non solo dagli analisti finanziari di professione.

Non tutti utilizzano i bitcoin come moneta ma non per questo rinunciano ad acquistarli come mezzo di investimento al pari dell'oro, la strategia compro oro è un metodo di investimento consolidato al quale gli investitori si rivolgano per difendere il valore del denaro dalle crisi economiche e dalle svalutazioni.

I bitcoin potrebbero essere un metodo di investimento paragonabile all'oro, questa possibilità è quanto mai reale grazie all'introduzione dei bitcoin in alcuni fondi di investimento grazie ai quali oggi è possibile investire in bitcoin non solo acquistandoli direttamente ma anche detenendone quote correlate ad azioni di riferimento.

Con l'introduzione dei bitcoin nella finanza moderna si è avuta la definitiva accettazione di questa criptovaluta anche nel esclusivo mondo della finanza moderna, un esempio ideale anche se raro di come a volte anche la finanza deve fare i conti con realtà nate al di fuori dei mercati azionari.

Se in tempi remoti l'oro è sempre stato una valuta di scambio, oggi dovrebbe accadere lo stesso con il Bitcoin: la realtà, però, è leggermente diversa.

 

Accedi o Registrati

Devi pubblicare articoli sul TURISMO o la CUCINA?

Scopri TurismoeCucina.it, il sito tematico per fare guest post o content marketing con una marcia in più!

Inviando questi dati autorizzi ProdottieServizi.net al trattamento dei tuoi dati ai sensi dell'articolo 13 del D.Lgs. 196/2003.

Vacanze al mare per l'estate 2018?

Se stai cercando una meta per le tue vacanze al mare, a Senigallia troverai quello che fa per te! La famosa festa del Summer jamboree anni 50, affascinanti gite in un entroterra ricco di tipicità con castelli, rievocazioni storiche e cucina tipica, una spiaggia di velluto sono solo alcune delle cose che ti faranno vivere momenti indimenticabili con chi ami. Se a tutto questo vuoi unire l'ultimo ingrediente perfetto per trasformare una vacanza indimenticabile in una vacanza da sogno, scegli uno dei migliori hotel a Senigallia: Il Metropol che ti offre 4 stelle di relax in piscine e vasca idromassaggio, parcheggio interno, bici e spiaggia attrezzata oltre all'animazione per grandi e piccoli. Ultima ma non ultima la strepitosa cucina che raccoglie ogni anno i complimenti di tutti gli ospiti che l'hanno provata, recensioni che potrai leggere su Tripadvisor cercando "Hotel Metropol di Senigallia".